Serie D: Real Giulianova 2 – 0 Avezzano



Giulianova – Il primo derby stagionale per l’Avezzano Calcio è dal sapore amaro, Giampaolo affronta il suo passato tornando nello stadio Fadini di Giulianova da avversario al timone di una squadra in crisi. Non è bastata, infatti, la larga vittoria nel turno infrasettimanale a scacciare via gli spettri di un avvio di stagione poco esaltante per l’Avezzano che, in territorio giuliese, trova la terza sconfitta in quattro gare di campionato che la relega ancora in ultima posizione.

LA PARTITA

Real Giulianova in campo col 3-5-2, l’Avezzano risponde col 4-2-3-1.

Al 14′ il primo squillo è della formazione ospite con D’Eramo che costringe al miracolo il portiere di casa Shiba con un destro che l’estremo difensore devia in angolo.
Al 22′ è il Giulianova a fare male, Fazzini riceve palla sulla fascia sinistra, si accentra, se la sposta sul destro e insacca rasoterra alle spalle di un incolpevole Fanti. 1 a 0, esplode il Fadini con circa 1500 persone sugli spalti.
Gli uomini di Giampaolo sembrano scossi ma al 26′ Dos Santos trova ancora un ottimo Shiba che manda il suo calcio di punizione sulla traversa.
Al 33′ l’attaccante giallorosso Tozzi Borsoi prova a sorprendere il portiere marsicano che è costretto ad una respinta impegnativa.
L’ Avezzano cerca in tutti i modi il pareggio e lo sfiora al 40′ quando D’Eramo vede salvare il suo tiro ravvicinato sulla linea di porta da De Fabritis.
Al 44′ ,in mezza rovesciata, Pellecchia prova ancora a battere a rete ma la palla termina alta.
Finisce un primo tempo ricco di azioni e capovolgimenti di fronte in una partita tutto sommato equilibrata.

Nel secondo tempo l’allenatore biancoverde opta per tre cambi: dentro Di Gianfelice, Bisegna e Cerone per Tariuc, Bianciardi e D’Eramo. Proprio il neo entrato Cerone va a un soffio dal pareggio, ma ancora un immenso Shiba nega la gioia del gol ai lupi.
Al 13′ per il Real Giulanova entra Torelli e esce Del Grosso, cambio importantissimo effettuato da mister Stallone poiché dopo nemmeno due minuti è proprio Torelli a raddoppiare, nel momento migliore della squadra di via Ferrara.
Nonostante il 2 a 0 l’Avezzano prova ancora a riaprire la gara, ma al 27′ Puglielli viene espulso per un contatto irregolare a limite dell’area. La gara termina senza altre azioni degne di nota.

Un Avezzano propositivo e sfortunato, ma anche poco attento in fase difensiva, trova davanti alla sua strada un portiere promettente, classe 2000, che ha salvato più volte i suoi.

Per la compagine avezzanese il match di domenica, contro la capolista San Nicolò Notaresco, sarà già un banco di prova importante per cercare di uscire dal tunnel e per avanzare di qualche posizione in classifica, i rivali di Giulianova, invece, volano al quinto posto con 8 punti totali.



Leggi anche

Lascia un commento