“Sei giornate in cerca d’autore”: Conti fatti senza l’oste. Annullata la presenza di Mattia Briga



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano –  “Aperitivo con Mattia Briga. Necessaria la prenotazione”.  Una valanga di assensi  provenienti non solo dalle centinaia  di  fans abruzzesi ma anche di quelle  delle regioni limitrofe.

Un annuncio postato arbitrariamente da un responsabile dell’organizzazione, sulla pagina web del Festival letterario, senza nemmeno rendere partecipe dell’iniziativa il Direttore Artistico Roberta Maiolini. Nonostante l’intervento diplomatico della Maiolini, la speculazione dell’immagine dell’artista non è stata (giustamente n.d.r) in alcun modo tollerata dal manager di Mattia Briga, e dalla organizzazione di RAI ERI che hanno annullato la venuta dell’artista prevista per mercoledì 22 giugno alle ore 19,00.

Le scuse pubbliche, porte personalmente dal direttore artistico, a nulla sono valse se ad non inasprire l’unico responsabile del fallimento dell’importante appuntamento della manifestazione,  che telefonicamente ha “licenziato” Roberta Maiolini dall’incarico di Direttore Artistico.

Appare ovvio che è  notevolmente compromessa l’immagine del Festival Letterario causato dall’avventato  gesto dell’ organizzatore dell’happy hours. Inspiegabile è la decisione di sollevare dall’incarico Roberta Maiolini, la cui unica colpa è stata di dare tutta se stessa affinché nomi  di scrittori a livello nazionale fossero presenti ad Avezzano.  Suo esclusivo sarebbe stato il merito  della partecipazione dell’ artista Mattia Briga, ottenuto grazie alla professionalità  e la stima che la conduttrice di Radio Stella Avezzano ha raccolto nei suoi anni di conduzione.

Anche chi scrive, per solidarietà,  declina l’incarico di Ufficio Stampa del Festival letterario “Sei giornate in cerca d’autore” .




Lascia un commento