Scurcola, un convegno per ricordare Roberto Conforti Generale dell’Arma dei Carabinieri



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Scurcola Marsicana – Nel ricordo della figura del Generale dell’Arma dei Carabinieri Roberto Conforti, a capo del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale dal 1991 al 2002, a cui il Comune di Scurcola Marsicana deve il ritrovamento della scultura togata acefala romana del III Secolo A.C. riconsegnata nel 1999, è stato organizzato, per volere dell’Amministrazione Comunale, un convegno che si svolgerà domenica 2
settembre 2018 alle ore 16:00 presso la Sala Consiliare del Municipio della Città.

Dopo il saluto del Sindaco Maria Olimpia Morgante e del Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo
Giuseppe Di Pangrazio, interverranno:
– Cosimo Maria Ferri – Magistrato, ex sottosegretario di Stato alla Giustizia nel Governo Letta, nel Governo Renzi e nel Governo Gentiloni;
– Francesco Sisinni – Direttore Generale Beni Culturali a.r.;
– Vittorio Sgarbi – Critico d’arte, scrittore, politico, opinionista;
– Generale di Brigata Fabrizio Parrulli – Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.
Presenzieranno la signora Ena vedova Conforti con i familiari.
Introduce e modera la giornalista Luisa Novorio.

Al termine dell’incontro, gli illustri ospiti si recheranno presso la vecchia sede Comunale per poter ammirare
la scultura recuperata.
Si assisterà poi alla cerimonia di intitolazione al Generale Roberto Conforti di una strada antistante, per non
dimenticare un uomo che ha reso onore all’Italia tutelandone il patrimonio grazie al grande impegno profuso
sia nel recupero di inestimabili opere d’arte sia nella lotta al mercato della commercializzazione illecita.
Il generale Roberto Conforti, un uomo che lascia un ricordo indelebile nella memoria della comunità di
Scurcola Marsicana da trasmettere alle future generazioni.




Lascia un commento