giovedì, 4 , Marzo

Perdita della condotta adduttrice a San Vincenzo Valle Roveto e Balsorano

Tecnici del CAM a lavoro per riparare il guasto

Prima pagina

Sciopero lavoratori L-Foundry. I sindacati: “lo stato di agitazione non è rientrato”

Avezzano – Ieri mattina la delegazione sindacale, ospitata nella sala consiliare del comune di Avezzano, si è riunita dopo la tornata di scioperi conclusasi con la giornata di astensione del 22 gennaio 2021. L’adesione alla protesta è stata elevata, a rappresentare innanzitutto il malcontento diffuso all’interno dello stabilimento, a tutti i livelli, maturato in conseguenza del comportamento della dirigenza che vuole imporre il peggior modello di relazioni possibili, basati sulla pura prepotenza; la direzione aziendale non rispetta gli impegni presi con i lavoratori, anche per iscritto, piegando le situazioni alla propria logica e facendo venir meno quel rapporto di fiducia e correttezza tra le parti che è fondamentali in trattativa e, soprattutto, quando bisogna rispettare gli accordi sottoscritti.

Continuano infatti a manifestarsi i comportamenti che hanno spinto questa delegazione ad interrompere la trattativa e i lavoratori ad aderire allo sciopero, non ultimo il tentativo di contrastare l’azione sindacale inserendo i Team Members Meeting tra le date delle assemblee indette dalla RSU.

Per tali motivi siamo ben lontani dal poter dire che lo stato di agitazione è rientrato, anzi, visto il perdurare dei comportamenti appena denunciati saranno programmate ulteriori assemblee dei lavoratori così da poter continuare a tracciare il percorso impostato, che vede anche la contestuale interlocuzione con la vera proprietà. Questa dirigenza è riuscita nell’intento di scontentare TUTTI, altro che le citazioni di personaggi di ben altro spessore.

Ultim'ora