Castello baronale dei Colonna occupato da soldati spagnoli
La congiura del governatore di Avezzano in un contesto sociale corrotto e instabile (1680-1688)
Nel regno di Napoli e nella Marsica, come andiamo affermando, gli accordi tra viceré spagnoli e poteri feudali per il controllo delle risorse del territorio appaiono, per gran parte del Seicento, come...
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Tagliacozzo – La Porta dei Marsi di Tagliacozzo è uno dei luoghi iconici del paese marsicano. Si tratta di uno dei cinque ingressi medievali che consentivano l’accesso al borgo. Nell’immagine...
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Opi – Il 3 aprile del 1993 si tenne, a Pescasseroli, capitale del Parco, una conferenza dal tema: “La scoperta del primo giacimento di vertebrati fossili nel Parco”. Per la verità la scoperta fu...
Oltraggio del Gran Contestabile Sciarra Colonna al papa (lo schiaffo di Anagni)
Escrescenze del lago di Fucino, l’architetto Fontana e il Gran Contestabile Sciarra Colonna (1680-1683)
Per ragioni di spazio, pur omettendo numerosi altri episodi che determinarono la vita socio-economico-politica del territorio in questione, occorre accennare a fatti importanti con gradi diversi e sotto...
Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina
La fine della "Università degli Artigiani": dal Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina all'oblio totale
Pescina – Era il periodo post bellico, correvano gli anni ’50, e fu allora che la Pontificia Opera Assistenza del Vaticano, la concattedrale dei Marsi, Santa Maria delle Grazie, con l’allora...
Un disegno di Raffaele Fabretti (1683)
Spese e introiti delle stanghe colonnesi poste sul lago di Fucino
Ricostruendo la storia del feudo dei Colonna, è bene focalizzare la nostra attenzione su un altro corposo volume esistente nell’Archivio di Stato di L’Aquila, intitolato: «Lago di Fucine. Scritture dall’anno...
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
Avezzano – In passato, dalle nostre pagine, abbiamo mostrato, attraverso un’affascinante e interessante cartolina d’epoca, l’aspetto che aveva piazza Castello, ad Avezzano, prima...
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
"Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo"
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
Cerca
Close this search box.

Santa Croce, il Comune Di Canistro condannato a restituire furgone ed a spese processuali

Era stato dato in comodato gratuito all’amministrazione comunale

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Secondino Roselli
Secondino Roselli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Rita Iacone
Rita Iacone
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Mario Buongiovanni
Mario Buongiovanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Marilena Cesta
Marilena Cesta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Roberto Palermini
Roberto Palermini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio

Canistro –  La Corte di appello dell’Aquila ha condannato il Comune di Canistro (L’Aquila) a restituire al legittimo proprietario un furgone Bremack brick che la società Santa Croce gli aveva concesso in comodato gratuito nel 2004. 
“Lo rende noto la stessa società del patron molisano Camillo Colella che fa il punto “su una vicenda che ha dell’incredibile visto che per rientrare in possesso del bene si è dovuto far ricorso alla legge contro il Comune di Canistro”.
La società era concessionaria della sorgente di acqua minerale Sant’Antonio Sponga di Canistro prima della revoca da parte della Regione Abruzzo, nell’ambito di un serrato e lungo contenzioso ancora in corso. La Santa Croce, proprietaria dello stabilimento di Canistro, è tornata ad imbottigliare con la più piccola sorgente Fiuggino. L’acqua minerale della sorgente più grande finisce invece da circa due anni nel fiume Liri, a causa dello stallo del bando del 15 dicembre 2016 che ha portato finora alla sola aggiudicazione provvisoria al gruppo nazionale Norda.
La società, venuto meno “il rapporto di fiducia e leale collaborazione con l’amministrazione comunale di Canistro, con la quale ha altri contenziosi in essere, ha deciso di richiedere indietro il suo furgone”.
Il Comune si è opposto, rendendo così necessario l’attivarsi dell’ennesimo contenzioso giudiziario.

Il Tribunale di Avezzano, con sentenza del 25 gennaio 2017, ha dato ragione alla Santa Croce, e ha ordinato al Comune di Canistro l’immediata restituzione dell’automezzo, condannandolo al pagamento di 4.500 euro per il mancato godimento del bene, a cui si sono aggiunti 1.287 euro per il mancato pagamento della tassa automobilistica dell’anno 2007. Il Comune, difeso dall’avvocato Renzo Lancia, ha però deciso di fare appello alla sentenza di primo grado a favore della Santa Croce, difesa dagli avvocati Roberto Fasciani e Anna Fasciani.
La Corte di appello, presieduta dal giudice Rita Fabrizio, ha dato nuovamente torto al Comune, con sentenza pubblicata il 15 maggio scorso, e che ora, oltre a restituire il furgone, dovrà pagare ulteriori spese processuali. Il mezzo è stato riconsegnato nei giorni scorsi.
In Appello il Comune di Canistro ha sostenuto la tesi secondo la quale non si è trattato di un comodato, ma di una “donazione indiretta”, evidenziando che la Santa Croce aveva provveduto alla consegna del mezzo dopo l’approvazione di una delibera di Giunta dell’aprile 2004 in cui si sottolineava che il comodato di questo automezzo era da intendersi “a tempo indeterminato, cioè finché esso sarà idoneo all’uso”.

Tesi supportata anche dalla testimonianza del sindaco di Canistro, Angelo Di Paolo.
Per l’appellante insomma si sarebbe trattato di una donazione, seppure con formulazione atipica, e non di un comodato a tempo indeterminato, che presuppone l’ipotesi della restituzione.
Argomentazioni, hanno però stabilito i giudici di secondo grado, del tutto infondate, evidenziando che il caso non rientra nella fattispecie della donazione indiretta, disciplinata dall’articolo 809 del Codice civile. Una ipotesi non sostenibile fondandosi esclusivamente “sulla valorizzazione di un mero inciso, contenuto nella premessa della delibera ‘finché lo stesso sarà idoneo all’uso’”. Nella delibera ed anche in una lettera inviata dalla Santa Croce al Comune si parla chiaramente di comodato d’uso a tempo indeterminato, che contempla l’ipotesi della richiesta di restituzione del bene, anche se non sono fissati limiti temporali.

Il Comune di Canistro è stato così condannato alla restituzione del mezzo, e a pagare le spese processuali, quantificate in 3 mila euro, a cui si aggiunge un ulteriore importo a titolo di contributo unificato in misura pari a quella già dovuto per l’impugnazione”.

LEGGI ANCHE

IMG-20240614-WA0089
Carsoli previene l'emergenza idrica: fino al 30 Settembre divieto di prelievo di acqua potabile per qualsiasi uso improprio
Domani visita guidata gratuita presso la Villa Romana di Avezzano per le Giornate europee dell'archeologia
Giovanni Stinelli sarà il referente di Avezzano per la Commissione assegnazione alloggi popolari dell'Ater della Provincia dell'Aquila
Domani, 15 Giugno, è prevista la riapertura dell’Ufficio postale di Cappadocia
Elezione del presidente, del vicepresidente e del segretario del Consiglio Permanente delle Associazioni d'Arma
"Sto cercando un'amica gentile per mia sorella": attenzione alla nuova truffa via sms
BRIGA_ (© Claudio Porcarelli) 1-2
Caduto dal nido e messo in salvo dai Carabinieri Forestale, Fiocco l'allocco sta per tornare libero
Va in pensione la storica “Littorina”, il treno che per oltre 50 anni ha percorso la tratta ferroviaria “Avezzano-Sora-Roccasecca”
stefano venturini tagliacozoz
Screenshot_2024-06-12-16-16-10-941_com.facebook
WhatsApp Image 2024-06-14 at 11.00
Nomadi, Uccio De Santis e "Voglio Tornare negli Anni 90", ospiti ad agosto a Meta
Scassinata e messa a soqquadro la casetta dell'associazione Antichi Mestieri di Camporotondo
sfalcio erba per terreni
"La bottega dei racconti": un libro per raccontare le storie dei ragazzi dell’I. di Girolamo di Magliano dei Marsi
L'ululato dei lupi, lo spettacolare video di Fabrizio Cordischi per Rewilding Apennines
PHOTO-2024-06-14-10-10-17 (2)
Pescasseroli Comunità Energetica Rinnovabile: oggi incontro formativo e conoscitivo per cittadini, imprese e istituzioni
"
celano feste
Festiv’Alba 2024, come acquistare biglietti o abbonamenti
donare sangue avezzano terremarsicane

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Secondino Roselli
Secondino Roselli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Rita Iacone
Rita Iacone
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Mario Buongiovanni
Mario Buongiovanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Marilena Cesta
Marilena Cesta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Roberto Palermini
Roberto Palermini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.