San Benedetto, grande festa per i sessantenni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

San Benedetto dei Marsi. Grande partecipazione della classe ‘56 di San Benedetto alla festa organizzata per condividere insieme il traguardo dei 60 anni.

Il giorno prima della festa i sessantenni sono andati a fare visita al cimitero per portare un fiore agli amici che non ci sono più. Sono: Marilena Cerasani, Maria De Stefanis, Milena Parente, Nando Passante, Benedetto Raglione, Gianfranco Seritti, Sandro Fedele.

I festeggiamenti sono iniziati il 21 agosto, alle sette, con la partenza per una gita a Campli.

“Mentre attraversavamo Campli”, racconta Domenico Fantozzi, uno degli organizzatori, “abbiamo trovato la sagra della porchetta e abbiamo scoperto che era la 45° edizione, famosa in tutta Italia, in quanto viene assegnato il premio della porchetta migliore d’Italia. Nei vicoli abbiamo trovato un meraviglioso mercato che è stato la gioia soprattutto delle donne le quali si sono indaffarate per trovare oggetti ricordo. Dopo questa goliardica parentesi di divertimento ci siamo dedicati alla parte religiosa del viaggio visitando la Scala Santa. E’ un edificio costruito nel XVIII secolo (1772-1776). Qui qualcuno si è cimentato a salire i 28 gradini in ginocchio come chiede la bolla papale per ottenere cosi la indulgenza. In seguito abbiamo assistito alla messa nella maestosa e bella chiesa di Campli dove il sacerdote ci ha menzionati nell’omelia pregando per noi del ‘56. Infine sempre il parroco ci ha portati nella cripta della chiesa affrescata da un discepolo di Giotto e dove è custodita la Madonna carissima ai Camplesi, nonché protettrice, raccontando i miracoli fatti sulla popolazione catturando tutta la nostra ammirazione. Appena usciti dalla chiesa abbiamo incontrato il sindaco del paese il quale ci ha ringraziato per avere scelto Campli come  meta per passare una giornata insieme”, va avanti, “per l’occasione donato una pergamena mentre il sindaco ci ha regalato il simbolo del Comune. Al termine delle visite ufficiali abbiamo avuto tempo a disposizione per una breve visita del paese infine, come da programma, siamo andati al ristorante dove abbiamo mangiato, cantato e raccontato i tempi in cui  da quando eravamo piccoli fino ad oggi. Nel tardo pomeriggio siamo ripartiti alla volta di San Benedetto chiudendo la festa nel meraviglioso scenario dell’anfiteatro aperto apposta per noi illuminato con fiaccole. Qui abbiamo fatto volare 20 mongolfiere, su ognuna era attaccata  una preghiera, un pensiero un sogno, che si è portato via la nostra festa…”.

I partecipanti: Taglieri Nella, Mastrodicasa Lia, Cerasani Osvaldo, Di Genova Michele, Di Geneva Paola, Fantozzi Domenico, Cerasani Anna Rita, Vincenzo Di Benedetto, Loredana Cucitore, Giuseppe Ferrone, Luigi Percossi, Raglione Tasmania, Malandra Sivigliano, De Vincentis Loreta, Di Carlo Mara, Cerasani Maristella, Maria Rosaria, Raglione Cristina, Lino Ilii, Vincenzo Di Genova, Ruggeri Brunella, Lucio Trinchini, Mariella Cerasani, Elvira Sabatini, Edmondo Gentile, Luisa Lacasasanta, Donato Cucitore, Aceto Giovanni, Assetta Patrizia, Di Sipio Marina, Macerola Gianni, Mariani Attilio, Odoardi Piero, Peluso Giovanna, Guglielmi Santina, D’Andrea Gabriele, Bellanima Orante, Tarquini Marilena, Bettola Clelia.

 

 




Lascia un commento