Sala gremita a Gioia dei Marsi per l’incontro organizzato dal gruppo consiliare”Insieme si può”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Gioia dei Marsi – In una sala gremita, si è svolto l’incontro voluto dal gruppo consiliare “Insieme si può “ a 100 giorni dalle ultime elezioni comunali a Gioia dei Marsi. Nel ribadire il ruolo fondamentale del Consiglio Comunale, come organo di indirizzo e di controllo, che conforma la sua azione ai principi di pubblicità, trasparenza e legalità per assicurare una corretta gestione amministrativa, i tre consiglieri del Gruppo “Insieme si può“, Alfonso Graziani,  Angelo Raffaele e Gianluca Alfonsi (quest’ultimo anche come Consigliere Provinciale ) hanno informato i presenti circa l’immobilismo della attuale amministrazione evidenziando nuovamente ritardi cronici su scelte e soluzioni che tardano ad essere messe in atto.

La situazione degli edifici scolastici, con lavori in ritardo ed incompleti, la mancata bonifica dell’amianto presente nell’edificio in Borgo Ente Fucino, la carente situazione igienico-sanitaria, il mancato completamento e rilancio della struttura ricettiva del Rifugio del Diavolo a Gioia Vecchio, il rinnovo del piano di Intervento della Protezione Civile ed altre tematiche, sono state illustrate e sollecitate ad essere portate a soluzione.

Il Gruppo “Insieme si può”, nel rispetto dei ruoli amministrativi non accetta di essere identificato come “coloro che boicottano o rompono soltanto“ ma, a rappresentanza di quasi il 50% della popolazione vuole essere anche funzionale e contribuire a trovare proposte operative per lo sviluppo di tutto il territorio comunale. Per questo sono state lanciate proposte da mettere in cantiere: adoperarsi concretamente per la fusione dei comuni di Gioia, Lecce, Ortucchio; opportune scelte di indirizzo programmatico per il futuro con rilancio dell’attività turistico-ricettiva; riqualificazione e riorganizzazione personale ed uffici comunali ed altro ancora.

“Si ringraziano – fanno sapere gli organizzatori – tutti i partecipanti che con i loro interventi hanno segnalato situazioni di degrado ambientale e suggerito proposte operative da intraprendere. Un grazie particolare a Paola per la sua idea di mandare in streaming l’intero incontro permettendo a molti concittadini di ascoltare lo svolgimento del dibattito.
Seguiteremo ad essere presenti e vigili sull’operato amministrativo, con la convinzione che il nostro contributo possa servire al rilancio ed alla rinascita della nostra comunità.
Il gruppo consiliare “Insieme si può“.




Lascia un commento