Rottura lungo la condotta Liri – Verrecchie, sei ore di intervento per ripararla



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Sei ore di intervento nel cuore della notte per riparare la rottura e riportare subito l’acqua in abitazioni e attività. Hanno lavorato senza sosta i dipendenti del consorzio acquedottistico marsicano sulla condotta Liri – Verrecchie dove, nel tardo pomeriggio di giovedì, era stata riscontrata una perdita.
L’operazione, lunga e difficoltosa anche a causa della posizione del guasto, è andata a intervenire su dei bicchieri di cemento che si erano rotti facendo fuoriuscire l’acqua.

Le nostre squadre sono entrate immediatamente in azione e sono riuscite a individuare il guasto”, ha commentato Leo Corsini, dirigente tecnico del Cam, “hanno iniziato subito a lavorare e in sei ore sono stati in grado di riparare la rottura. E’ stato un intervento complesso che si è svolto nella notte per poter arrecare meno disservizi possibili agli utenti. La condotta è già stata riparata e man mano che i livelli dell’acqua risaliranno la situazione tornerà alla normalità. Tra ieri sera e questa mattina potrebbero esserci disservizi per gli utenti, siamo in ogni caso pronti con le autobotti per andare a intervenire nelle situazioni più critiche“. 

In questi giorni le squadre del Cam sono al lavoro su tutto il territorio per interventi di riparazione su falle lungo condotte e strade dei paesi serviti. “Riceviamo decine di chiamate e segnalazioni ogni giorno”, ha continuato Corsini, “e grazie a una rete di squadre sul territorio riusciamo a intervenire e a riparare i danni sempre con l’obiettivo di assicurare un servizio adeguato ai nostri utenti. Questa è la settimana più intensa dell’anno dove i paesi della Marsica vedono raddoppiare, in alcuni casi, i residenti e di conseguenza il fabbisogno. Rinnoviamo pertanto l’invito a usare con moderazione l’acqua evitando soprattutto inutili sprechi”.