Rotary Club: “I Tavoli delle Professioni” con i giovani e per i giovani



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Si è svolto presso il Castello Orsini di Avezzano l’evento giunto alla II edizione “I Tavoli delle Professioni” voluto dal Rotary Club di Avezzano, presidente il dott. Massimo Nicolai.

Il progetto nasce su iniziativa della dott.ssa Tiziana Paris  e, già dalla prima edizione, ha riscosso un notevole successo.

L’incontro ha coinvolto gli studenti degli istituti superiori del territorio:

Liceo Scientifico Vitruvio Pollione, Liceo delle Scienze Umane B. Croce, Liceo Classico A. Torlonia, Liceo Artistico V. Bellisario, Itis – Istituto Istruzione Superiore E. Maiorana, Istituto di Istruzione Superiore G. Galilei, Istituto di Istruzione Superiore A. Serpieri.

Un’occasione davvero notevole che dà ai ragazzi la possibilità di confrontarsi con i professionisti appartenenti ai vari ambiti lavorativi.   Sono stati 11 i tavoli delle professioni a cui gli studenti potevano accedere e scegliere la figura competente a cui rivolgere domande, e soddisfare le proprie curiosità.

La considerazione che i giovani non godono di una grande valutazione è purtroppo un dato di fatto. Si ritiene che non riescano ad affrontare la vita e avere idee concrete per il loro futuro. Con obiettività bisogna riconoscere che lo stato di apprensione in cui vivono è dovuto da coloro che questa Società l’hanno costruita. Non sono sempre da considerarsi dei perdigiorno. L’offerta del domani non è davvero delle migliori. A questo va aggiunto ciò che è emerso nel confronto con alcuni giovani che hanno confessato che il loro attuale percorso di studi è stato “scelto” dai  genitori ed è ben lontano dai propri desideri.

L’iniziativa del Rotary Club Avezzano ha una valenza notevole, soprattutto per il rispetto e la considerazione che viene data ai ragazzi che appaiono veramente desiderosi di capire, ma soprattutto di confrontarsi con gli adulti, senza ricevere alcun rimprovero, riscontrare un pregiudizio, avere una imposizione.  Una chiacchierata con semplicità ma con altrettanta professionalità per incoraggiare gli studenti a comprendere la migliore via per la costruzione del proprio futuro, poiché sono giovani  individui  che non riescono a percepire le proprie  capacità e potenzialità.

Una parola emersa durante la presentazione del progetto dà il senso dell’incontro: insieme.

Insieme,  chi il proprio ruolo lo ha definito con chi ambisce a realizzarlo. Un’ equa ripartizione di valori, un do ut does: dare il concetto della necessità dello studio, dei principi ad esso abbinati, l’importanza della cultura e conquistare con il “grazie!”, un enorme segno di fiducia e riconoscenza.

Sono stati 80 i professionisti, non solo avvocati, ingegneri, giornalisti, consulenti, medici ma anche esperti agrari, chef, make up artist, forze dell’ordine e tante altri, che  hanno collaborato  con il Rotary  e si sono messi a completa disposizione degli studenti, proprio per dissolvere dubbi e incertezze sui percorsi professionali da intraprendere.

I giovani che hanno partecipato,  giunti a dover affrontare quest’anno la maturità, sono di fronte al momento delicatissimo della scelta del proprio percorso di studi per determinare poi quello della vita.

Sono intervenuti per la presentazione del progetto :

Prefetto del Rotary Club Avezzano Gabriele Franciosi , Presidente del Rotary Club Massimo Nicolai, Presidente del Rotaract  Francesca Fortuna, Assistente del Governatore Donatella Quartuccio, Consigliere del Rotary Club Avezzano Giuseppe Cristofaro, Responsabile Commissione progetti Tiziana Paris.

Il saluto dell’Amministrazione comunale è stato rivolto ai presenti dal consigliere Chiara Colucci.

L’ing. Giovanni De Gasperis,  ha chiuso l’incontro con  una incredibile  dimostrazione di iCub un robot androide alto 104cm.

Video  di Manuel Conti

 

 

 




Lascia un commento