Ritrovato il cagnolino Jack grazie al drone, pilotato da Stefano Rosati, e all’intervento dei Volontari Peligni: “Una solidarietà che mi commuove”



Tagliacozzo-Una storia a lieto fine quella del cagnolino Jack, ritrovato ieri dopo 5 giorni di ricerche senza sosta grazie al drone, pilotato da Stefano Rosati, e ai Volontari Peligni: il cane sta bene, un pò smagrito e disidratato, molto stanco, ma per fortuna tra le braccia del suo padrone.

A fare l’appello al nostro giornale è stata Debora Blasetti, amante incondizionata degli animali, già nota per aver salvato una piccola pecorella trovata tra i rovi a Tagliacozzo alcuni mesi fa: “Una felicità immensa aver ritrovato Jack, il padrone ringrazia tutti coloro che hanno risposto alla richiesta d’aiuto lanciata proprio da voi di Terre Marsicane, risposte provenienti da tutto l’Abruzzo e persino da Roma”, commenta Debora.

Ed infatti, Debora si è rivolta proprio al giornale per cercare qualcuno provvisto di drone o strumenti tecnologici che potesse aiutarli nelle ricerche: “Sono state tante le persone che hanno voluto aiutarci, anche solo con un messaggio di speranza. Un ringraziamento immenso al pilota di drone Stefano Rosati e al gruppo dei Volontari Peligni che, con un cane con radio collare, hanno condotto le ricerche collaborando ininterrottamente per 5 ore. Il cane è stato localizzato dall’alto grazie al drone e, una volta individuato il punto, è stato poi effettuato l’intervento”, ci spiega Debora, ancora molto emozionata per la tanta vicinanza ricevuta e per il lavoro condotto dai volontari.

“Una solidarietà che mi commuove e mi da gioia, ringrazio ancora tutti coloro che ci hanno aiutati. Jack ora si sta rimettendo in forze, il vostro amore è immenso. Grazie”, conclude Debora.



Leggi anche