Ritorsioni contro gli inquirenti e l’aiutino dal Politico



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Tagliacozzo – ‘Bisogna farlo prendere da uno ‘più grosso di lui che gli dice: che ti sei messo in testa?”. E’ uno stralcio di conversazione tra il Sindaco di Tagliacozzo, Maurizio Di Marco Testa, e l’architetto Carlo Tellone, in cui i due ‘ipotizzano azioni ritorsive direttamente nei confronti del Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Tagliacozzo, il Luogotenente Marco Romano.

Carlo: “…questi si devono fa pizzicà da uno più grosso di essi…da quauno più grosso di essi perchè tanto…questo pure conta eh…cioè no scimmiotto come quio che si ditto il maresciallo, non saccio come si chiama, jo pugliese se potesse fa piglià alla recchia da uno…più grosso de isso, dici ma tu che te sei messo in capo?cioè ecco stamo a parlà de gente seria ecco non è che te stamo a dì di non agire e bi sta no deliquente e devi giustamente trovà jo deliquente ecco sta, tu stai a fa le pazie non se capisce perchè o in base a quale consiglio di chi te li sta a dà sti consigli eee veramente grave…cioè tu non puoi giocà con la pelle di n’ amministrazione de no paese, al di là della singola persona..–//”

Maurizio: …“a noi ci (incomprensibile) una città eh a noi…che bi sta la mafia a
Tagliacozzo?—//”

Carlo: “Guarda è pazzesco è…quindi andrebbe proprio fatto piglià per le recchie da quauno sto pezzo de merda…saria proprio da fa un cazzo del genere a chi lo pò fa…perchè non è giusto, non è giusta una cosa del genere…proprio singoli, ma tu che cazzo stai a fa?ma te ne stai a uscì?tu per carità te chiama la procura te fa l’indagine perchè non è che uno vole…evitare di tu possa indagare ma ci stanno modi e modi no?—//”.

L’AIUTINO – Per stoppare le indagini, inoltre, i due valutano di rivolgersi a Luigi Conti, ex parlamentare abruzzese, al fine di fare pressione su alti funzionari delle Forze Armate e bloccare le indagini.

Carlo: …ho parlato dell’indagine così però…la seriertà di Maurizio, lui lui subito:”noo…Maurizio è una persona seria si vede subito isso proprio”…e poi lui di sua iniziativa, ma non sò quanto possa essere importante, m’ha itto…”se c’ha qualche problema, fammelo sapè…parliamo con qualche amico” mo ti ripeto quello che m’ha itto e come si è svolta tutta la…jo pomeriggio e te dirò di più io me so stato fino alla fine, so preparato un pò tutta la cosa pè…—//
Maurizio: …digli sta cosa…—//
Carlo: …pe…capito?Pe fa st’accenno e vedè… perchè se tu me vè a raccontà che pareto ha fatto nominà o capo della finanza che quisto comanda a no certo livello che quio è…so itto i…—//
Maurizio: …come si chiama quisto?—//
Carlo: Quisto vaiolo?Penso Conti se non mi ricordo male…—//
Maurizio: …no di nome jo padre? Famme sapè come si chiama jo padre…—//
Carlo: …jo padre me sa…lui dici Gigi Gigi perchè lo chiama in tono confidenziale, sè morto jo padre eh, in tono…—//
Maurizio: …vabbè però io lo chiedo a Gigino c’ho bella confidenza…scherzando ci faccio ma tu l’hai conosciuto…—//
Carlo: …in tono confidenziale Gigi io che isso diceva Gigi, poi non sò perchè pare che me ricordo Conti…de cognome…quindi sò pensato Luigi Conti…e poi lui è stato a dirmi siccome, quando gli sò raccontato sta cosa glie la sò raccontata come dì insomma guarda come uno se va ritrovando in mezzo a ste cazzate ste cose eh…una persona per bene, lui pure subito: “ah Maurizio qua e là” dopo 10 minuti, isso quando ce ne stemo quasi pe ì, anzi poi è venuto uno quio che te le pecore Colle San Giacomo, a rotto i cojoni nu quarto d’ora so aspettato che se ne reava io pe…pe refà la pia eh…e quando se nè ito… io non… non sapeva manco come repià iu discurso sennò poi fa capì che…ma allora dice tu sta ecco a posta no? issi itto, lui è stato che m’ha fatto:”e ma… sta cosa…famme sapè, se l’amico nostro c’ha qualche problema famme sapè, fammelo sapè”…che te posso dice…—//
Maurizio: …mo vediamo, se serve, se c’ha qualche generale…dei Carabinieri…—//
Carlo: …così m’ha detto…—//
Maurizio: …io però voglio fa chiude prima l’indagine, perchè sennò poi sembrerebbe quasi un inquinamento d’indagine che dalla ragione poi andiamo a passà aio torto, io invece alt chiudo tutto, perchè giustamente devono finire il loro la loro fase io intanto pure io l’ho detto al Capitano, io sto stando zitto e non muove niente perchè in questa fase ho l’interesse che vuoi acquisite tutte le carte, con la massima serenità e non permetto interferenze inquinarie, forse come qualcuno sta facendo visto che i giornalisti arrivano prima di voi…—//
Carlo: …forse?—//



Marianetti MED

VOUCHER REGALO DI MEDICINA ESTETICA: IL NATALE DI MARIANETTIMED

L’angolo del Beauty – Bellezza VOUCHER REGALO DI MEDICINA ESTETICA: IL NATALE DI MARIANETTIMED I soliti vestiti? Anche no, grazie. Quest’anno regala (o regalati) bellezza con i gift voucher di Medicina estetica. Quest’anno invece dei soliti regali, metti sotto l’albero una pelle più bella, giovane e luminosa grazie ai “buoni regalo” di MarianettiMED, la clinica

Lascia un commento