Rischio quarta ondata Covid in Abruzzo. Marcozzi: “la Regione faccia in fretta con le vaccinazioni”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – “I numeri dei contagi in Abruzzo stanno salendo in maniera importante, ed è dovere della Regione applicare tutte le misure di contenimento, a partire dalle vaccinazioni, per intervenire prima che l’emergenza torni realmente a essere tale.

Perché se c’è una cosa che la pandemia da Covid ci ha insegnato è che, quando la curva è in fase crescente, i positivi aumentano in fretta. Adesso abbiamo uno strumento efficace per rallentare il contagio, che è quello dei vaccini, e la Giunta Marsilio non può e non deve farsi trovare impreparata a questa nuova fase.

Per evitare il rischio della quarta ondata è necessario indirizzare in maniera chiara la sanità regionale e sbrigarsi con richiami e prime dosi per chi non si è ancora vaccinato, seguendo le direttive che arrivano dai tavoli nazionali. Bisogna muoversi subito e scongiurare qualsiasi pericolo per la salute dei cittadini e per le attività produttive del nostro territorio, già messe in ginocchio dalle scorse ondate.

Il centrodestra in Regione Abruzzo ha già dato ampia dimostrazione della propria lentezza e inadeguatezza a erogare fondi a sostegno delle aziende colpite dalla pandemia; perlomeno dimostri di aver imparato la lezione dal punto di vista sanitario e intervenga, con ogni mezzo a propria disposizione, prima che sia troppo tardi”. Lo afferma il Capogruppo M5S in Regione Abruzzo Sara Marcozzi

Fonte: Consiglio Regionale dell'Abruzzo