Rigenerazione centro storico di Celano, pubblicato in Gazzetta Ufficiale UE bando di concorso idee



Celano – Il primo cittadino di Celano, Settimio Santilli, comunica ai cittadini che, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, è stato pubblicato il bando di concorso idee per la riqualificazione urbana del centro storico di Celano. Il contributo, che ammonta complessivamente a € 72.145,26, è stato finanziato attraverso il “Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale”. Una svolta importante quanto decisiva per quello che concerne non solo il centro storico, con Piazza “4 Novembre”, risalente al 1967, ma anche tutta la viabilità che vi si collega.

“Avremo modo di esporre i migliori progetti per condividerli e confrontarli con gli stessi cittadini che dovranno essere partecipi e protagonisti della scelta del cambiamento”, afferma il sindaco Santilli, che aggiunge: Non bisognerà ripetere gli stessi errori che furono fatti col palazzo comunale, completamente disconnesso dall’architettura ed estetica locale. Dovrà essere una rigenerazione urbana che si adatti architettonicamente all’edilizia storica presente nel nostro Centro urbano rispettandone i materiali, i monumenti storici e i luoghi esistenti e trasformi Piazza 4 Novembre in una piazza dinamica capace di adattarsi alle esigenze della città e dei cittadini, che sia attraente ed attrattiva per le famiglie e i turisti, e non sia più statica come ora, usata per lo più solo come rotatoria, non più vissuta appieno dalla collettività e completamente vetusta nella pavimentazione”.

Il primo cittadino celanese annuncia inoltre che dovrà essere necessariamente prevista anche una nuova rete viabile che possa consentire una riconnessione tra le principali strade di percorrenza provenienti dai paesi limitrofi, compreso il trasporto pubblico locale e le 3 strade extraurbane che confluiscono sulla piazza, con nuovi sistemi e percorsi di mobilità sostenibile, come ad esempio minibus elettrici, percorsi ciclabili, percorsi pedonali, abbattendo le barriere architettoniche. “È un progetto che serve a Celano a farsi trovare pronta ai prossimi fondi specifici previsti dal PNRR. È una occasione forse irripetibile che dobbiamo cogliere con coraggio, visione ed unione di intenti. È una sfida ambizioso per l’amministrazione e allo stesso tempo densa di rischi in termini politici, ma in un mondo che cambia così velocemente ed imprevedibilmente, il maggior rischio è proprio non adattarsi al cambiamento rimanendo fermi”, conclude il sindaco Santilli.




Leggi anche