Rifugi per cani randagi: dal Viminale contributi ai Comuni. Soddisfazione della deputata abruzzese Daniela Torto



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Da oggi i Comuni in difficoltà potranno partecipare al bando per ottenere dal ministero dell’Interno i fondi necessari a ristrutturare o progettare rifugi per cani randagi.

Si tratta – dichiara in una nota la deputata abruzzese Daniela Torto – di uno stanziamento importante, che distribuisce 5 milioni di euro per il 2021 e altri 5 milioni per il 2022, che risponde ad una precisa esigenza di civiltà dei Comuni, anche di quelli in dissesto e pre-dissesto, di prendersi cura dei cani abbandonati e anche di pubblica igiene. Nell’area riservata del sito del ministero dell’Interno sono dunque da qualche ora disponibili i formulari da inviare per accedere alla graduatoria che consentirà di distribuire i fondi.

Conclude: “Questa misura è frutto di un mio emendamento presentato alla legge di Bilancio 2021 portato avanti a nome di tutto il movimento 5 stelle e che oggi vede il contributo attuativo del sottosegretario Carlo Sibilia, che ringrazio. Auspico che questo fondo possa migliorare la qualità della vita degli animali da affezione e, a allo stesso tempo, quella delle nostre città“.




Leggi anche