Ricerca sul cancro: premiata la ricercatrice marsicana Sabina Di Matteo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

AvezzanoSabina Di Matteo, ricercatrice marsicana di biotecnologie mediche, ha ricevuto il 07 marzo scorso il prestigioso premio “Minerva”, il premio istituito dalla “Fondazione Roma Sapienza” in accordo con l’Università “La Sapienza” di Roma che viene assegnato ogni anno ai dottori di ricerca per la innovativa attività di studio.

La ricercatrice, di Cese di Avezzano, ha studiato all’Università “La Sapienza” di Roma ed ha conseguito, lo scorso 28 Febbraio, il Dottorato in Biotecnologie Mediche presso il Policlinico Umberto I di Roma con il massimo dei voti.

La Di Matteo, durante il suo dottorato, è riuscita a creare un farmaco rivoluzionario per il colangiocacinoma, un tumore maligno del fegato ancora oggi incurabile.

La sperimentazione del farmaco, prima eseguita in forma chimica poi sugli animali, ha ottenuto risultati eccellenti.

Un importante riconoscimento per la Di Matteo, ed un orgoglio per tutta la Marsica, che grazie al suo progetto innovativo ha fornito un contributo notevole alla ricerca e al progresso scientifico nel proprio ambito disciplinare.