Riapre il vecchio mini-market nel piccolo borgo di Canistro Superiore, il “valore” da difendere



Canistro – “Ho voluto riaprire l’attività di famiglia perché credo nel mio paese e dedico questa apertura a mio nonno che ci ha lasciato da poco“. Inizia con queste parole il “coraggioso imprenditore” Adamo Coco appena 22enne, titolare della bottega di Adamo a Canistro Superiore che da oggi rappresenterà un punto di riferimento per gli abitanti del piccolo borgo. “Il lockdown ci aveva fatto scoprire effettivamente la comodità della piccola bottega sotto casa, – continua Adamo –  da anni ormai snobbata, alla volta dei grandi supermarket, perché ritenuta forse all’antica o poco approvvigionata, ma essa rappresenta un valore sociale ancor prima che economico”.

“Una volta esse erano le uniche e vere risorse presenti nel paese, dove esisteva addirittura la modalità di pagamento “pagherò’” o meglio dire la famosa “libretta” , dove le mamme senza soldi, erano costrette a segnare per sfamare la famiglia, in attesa che il marito lavoratore,tornasse dall’estero”.

“Il commerciante di paese era come una sorta di banca solidale, attivava ai suoi clienti un cosiddetto “Fido”, che permetteva alle persone di sopravvivere senza essere sotto scacco al Dio denaro, esisteva una volta addirittura il baratto, esisteva la fiducia, esisteva la solidarietà . Oggi ormai tutto questo non esiste più, è stato congelato, esistono le credit-card , le fatture digitali, l’acquisto in rete, sembra quasi che questa sterilità sanitaria rispecchi quella sociale”.

“Ma ci sono spazi nella nostra terra che invece sono unici, perché vivi di umanità, di comunità, dove si lascia ancora la chiave di casa attaccata alla porta, dove si allevano persone coraggiose, legate ai propri valori, alle proprie radici, dove si conosce ancora il significato di comunità. Una gran bella notizia per un piccolo borgo, per il futuro di questi centri urbani ormai sempre più poco popolosi, per gli anziani, e per chi ha sempre difeso la propria identità, largo ai giovani, in particolare modo ai coraggiosi.”