Regione Abruzzo: sovvenzioni una tantum per lavoratori autonomi. Attivo lo sportello nelle sedi Confesercenti



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Regione – Con la pubblicazione di un Avviso, la Regione Abruzzo intende erogare un contributo una tantum, come ristoro dei danni subìti dai lavoratori/lavoratrici autonomi/titolari di partita IVA/professionisti, in termini di perdita di ricavi/compensi nell’anno 2020 rispetto al medesimo periodo dell’anno 2019.

Le risorse complessive stanziate per la realizzazione del su citato Avviso sono pari a € 4.140.034,00 con possibilità di incremento successivo da parte della Regione. A differenza del Bando “Cura Abruzzo 2” del luglio dello scorso anno, le cui erogazioni sono tuttora in corso, non vi è la certezza che tutte le imprese/professionisti che faranno domanda verranno finanziati. Difatti, le graduatorie saranno elaborate non secondo l’ordine cronologico di invio delle candidature, ma in ordine crescente di ricavo/compenso anno 2019Sarà pertanto data priorità ai soggetti con reddito/compenso più basso.

CHI SONO I DESTINATARI

a)     soggetti esercenti attività di lavoro autonomo, iscritti alle sezioni speciali A.G.O.;

b)     titolari di partita IVA iscritti in via esclusiva alla gestione separata INPS;

c)      liberi professionisti1, iscritti all’Albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata.

Sono escluse le seguenti categorie: le società (comprese le società con un unico socio), le cooperativegli studi associati e le imprese operanti nel settore agricoltura in generale.

I destinatari devono possedere, al momento della presentazione dell’istanza, i seguenti requisiti:

–  inizio di attività (ossia p.iva attiva) prima del 01/01/2019;

–  ricavi/compensi anno 2019 non superiori a € 80.000,00;

–  riduzione dei ricavi/compensi dell’anno 2020 rispetto all’anno 2019 almeno pari al 30%.

COSA FINANZIA

La sovvenzione è erogata sotto forma di contributo a fondo perduto una tantum pari a 2.000,00 Euro, elevabile a 4.000,00 Euro nel caso di lavoro autonomo/impresa individuale con presenza di almeno un dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato.

La candidatura deve essere presentata direttamente dall’Impresa o Professionista e non è prevista la delega ad intermediario; pertanto è necessario per il richiedente/beneficiario il possesso del codice SPID.

La Confesercenti è a disposizione per l’elaborazione della Domanda, ivi compresa la predisposizione dell’attestazione di cui all’All. B, in qualità di soggetto abilitato alla trasmissione telematica dei documenti contabili e per l’invio dell’istanza, con SPID dell’impresa, attraverso l’utilizzo della piattaforma telematica sportello.regione.abruzzo.it

Per INFO: Sedi Confesercenti di Avezzano (Via Monte Velino, 133 / 137 – Tel. 0863/22764) e L’Aquila (c/o Cooperfidi Abruzzo, Via Saragat, 80 – Tel. 0862/65994).   Per info dirette sul Bando – 349.2669699.

Comunicato Stampa Confesercenti




Leggi anche