Referendum sul cambio dei turni in LFoundry, ieri, a qualche ora dalla chiusura dei seggi, affluenza intorno al 70%

Avezzano – Il termine ultimo del referendum sulle nuove turnazioni in LFoundry era stato fissato alla mezzanotte del 20 aprile. I dati disponibili dell’affluenza, alle 18.30 della giornata di ieri, alla fine del turno diurno e giornaliero, prospettano un afflusso di 923 su 1391 aventi diritto.

Le operazioni dovrebbero chiudersi con un totale complessivo che si attesterebbe attorno ai 1000 dipendenti che hanno scelto di esprimere con il voto, il loro giudizio sull’ipotesi di accordo sul cosiddetto turno 2/3 esteso che Fim, Fiom, Uilm, Failms e Rsu, avevano siglato con l’azienda.    

Alle 18.30 di ieri, fra i 540 giornalieri aventi diritto al voto, si sono espressi in 163, in pratica il 30,18% del totale. Più marcata, ovviamente, la presenza dei turnisti. Su 851 unità, ben 760 di loro si sono recati a votare, l’89,3% del totale.

Intanto la sottosegretaria al MISE, Alessandra Todde, del Movimento 5 Stelle, ha fissato una serie di incontri per discutere le diverse vertenze in atto, fra queste, quella di LFoundry, che sarà sul tavolo il 30 aprile prossimo.