Record di ricoverati in terapia intensiva in Abruzzo, raggiunta quota 85 pazienti



Abruzzo – Il numero delle persone contagiate dal Covid-19 bisognose di essere ricoverate, in Abruzzo, aumenta. Soprattutto, cresce il numero dei pazienti che devono far ricorso alla terapia intensiva che, al momento, sono ben 85. Un record negativo che l’Abruzzo, fino a oggi, non aveva mai raggiunto.

La percentuale dei posti letto occupati da pazienti Covid sale, dunque, al 41,4%. Va fatto presente che la soglia di allarme è pari al 30%. L’ospedale che, in questa fase, si trova a vivere una condizione di estrema sofferenza è quello di Pescara poiché l’area metropolitana della città è flagellata dai contagi di variante inglese.

A Pescara, infatti, si registrano il 70% dei contagi regionali e ormai da diversi giorni il nosocomio pescarese è in crisi. Tra l’altro, a causa della saturazione dei posti presenti in altre strutture sanitarie regionali, diventa impossibile ora trasferire pazienti Covid da Pescara.