Race for the Cure, l’associazione marsicana “I Girasoli” in prima linea nella lotta ai tumori delle donne



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Roma.  Torna puntuale come ogni anno la Race for the Cure, manifestazione di tre giorni simbolo della Susan G. Komen Italia, organizzazione senza scopo di lucro che opera dal 2000 nella lotta ai tumori al seno su tutto il territorio nazionale.

In occasione dell’evento tenutosi all’interno del suggestivo Circo Massimo a Roma, lo scorso 20 maggio, l’associazione di promozione sociale “I Girasoli”, unica associazione abruzzese presente alla manifestazione, ha avuto la possibilità di relazionare il proprio progetto, alla presenza della dottoressa Daniela Terribile, vicepresidente e responsabile delle attività Mission e Grants Chairman e Marina Rania, coordinatrice dei programmi istituzionali per la Susan G. Komen Italia, insieme ad altre associazioni no profit attive nella lotta ai tumori del seno.

“Abbiamo presentato il nostro progetto ‘Nell’educazione un tesoro’ insieme a Loredana Pau, responsabile di Europa Donna, con cui ci siamo uniti – dichiara il presidente dell’associazione marsicana, Benedetta Cerasani – e abbiamo ribadito la nostra richiesta inviata alla Regione Abruzzo in merito all’attivazione del ticket sanitario per i soggetti geneticamente mutati ai geni brca1e brca2”. Il progetto ‘Nell’educazione un tesoro’ è giunto alla seconda annualità e l’associazione”, nonostante i fondi fossero terminati, ha continuato la propria attività anche nel periodo invernale, incontrando 100 donne tra casa di cura e aziende locali, di cui circa 38 si sono sottoposte a visita preventiva. Altro successo è stato l’incontro che si è tenuto il 14 maggio ad Avezzano, in piazza Risorgimento, durante il quale almeno 250 donne si sono sottoposte a visite ginecologiche gratuite all’interno di ambulanze preparate ad hoc.

“Loredana Pau ha sottolineato come la Regione Abruzzo attualmente detenga la quarta posizione per la peggiore risposta agli screening preventivi – conclude la Cerasani – e ha annunciato l’evento nazionale che il 20 ottobre accenderà un focus sulla prevenzione al seno e si svolgerà in Abruzzo con la partecipazione de “ I Girasoli”, unica associazione abruzzese iscritta”.

 

 

 



Lascia un commento