Quattro chiacchiere con l’avvocato Augusto D’Amico, candidato nella coalizione guidata da Gianni Di Pangrazio

AvezzanoAugusto D’Amico è un avvocato originario di Morino. Da dieci anni esercita la professione forense ad Avezzano. Ha deciso di candidarsi nella lista Avezzano Città Territorio, nella coalizione guidata da Gianni Di Pangrazio, con l’intento di mettersi al servizio della sua comunità d’adozione.

«Mi sono attivato in questa campagna elettorale cercando di mettermi nei panni della gente. Non so se sarò eletto, ma comunque vada, sarò sempre dalla parte delle persone.» Esprime con passione il suo pensiero Augusto D’Amico che racconta, del suo interessamento per la sicurezza dei bambini in un parco giochi della città, dove una bambina, si è fatta male mentre giocava su una giostrina in cattivo stato di manutenzione.

D’Amico ci parla anche delle problematiche legate all’assenza del segnale telefonico nella frazione di Castelnuovo dove, racconta, circa duecento residenti non possono utilizzare i cellulari per mancanza di campo. Perciò lui stesso ha avviato una raccolta firme. Questo in buona sostanza, lo spirito con cui intende l’impegno politico, il candidato di Avezzano Città Territorio.

«Credo che la gente voglia essere rappresentata da politici che hanno l’umiltà di mettersi al servizio della comunità. Ho delle idee da mettere in pratica, e cercherò di farlo. Io sono conosciuto come avvocato e in questa veste, continuerò a portare avanti le iniziative che ritengo giusto sostenere, a prescindere che venga eletto o meno.»

Secondo D’Amico la politica ha un’urgente necessità di ripartire da zero per recuperare la credibilità perduta, e per tale motivo, diventerebbe fondamentale farsi carico anche dei problemi più piccoli, apparentemente minori ma importanti per le persone che non hanno occasioni per far sentire la loro voce. Questa per lui, è la strada da percorrere, per far sì che la gente torni ad avere fiducia nella politica, in chi la interpreta e nelle istituzioni.