Prorogato al 31 ottobre il termine per l’agevolazione del servizio di refezione scolastica



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il Comune di Avezzano, Settore Sesto – Servizi al cittadino, comunica che a seguito delle numerose richieste delle famiglie ha ulteriormente e definitivamente prorogato sino al 31 ottobre, il termine per la presentazione delle domande di agevolazione tariffaria del servizio di refezione scolastica, nelle scuole d’infanzia e primarie statali per l’anno scolastico 2016 – 2017.

Il sistema tariffario in vigore sino al 31 dicembre 2016 è il seguente: esenzione al pagamento valore Isee non superiore a 5.018,00 euro;

tariffa ridotta di euro 2,64 a pasto, da valore Isee oltre 5.018,01 a 12.544,00 euro; tariffa ridotta di euro 3,23 a pasto da valore Isee 12.544,01 a 15.000,00 euro; tariffa ridotta euro 3,58 a pasto ad valore Isee 15.000.01 a 21.000.00 euro; tariffa ridotta euro 3,23 a pasto per 2° figlio che usufruisce del servizio; tariffa ridotta di euro 1,60 a pasto per 3° figlio fruitore del servizio; tariffa non agevolata pari a euro 3,98 per minori appartenenti a un nucleo familiare che ha un valore Isee superiore a 21.000,00 euro; nonchè minori non residenti nel Comune di Avezzano oppure per mancata presentazione di Isee.

Chi intende usufruire dell’agevolazione tariffaria dovrà presentare apposita domanda al Comune di Avezzano, utilizzando la modulistica disponibile presso l’Ufficio di Segretariato Sociale – sig.ra Cristina Ria, in via Vezzia piano terra tel. 0863- 501377. il modulo potrà essere scaricato dal sito internet www.comune.avezzano.aq.it; L’ufficio Segretariato è aperto al pubblico nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì alle ore 8,30 alle 13,00; martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00. Per l’inoltro della domanda di agevolazione tariffaria o l’esonero è necessario presentare l’Isee del minore rilasciato nell’anno 2016 e calcolato in base alla nuova disciplina in materia di Isee in vigore dal 1° gennaio 2015.




Lascia un commento