Profughi vagano in autostrada, arrivati dopo un giorno di cammino



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina – Li hanno trovati che vagavano sull’autostrada A/25, nel territorio di Pescina. Alcuni automobilisti li hanno visti camminare al fianco della carreggiata e si sono spaventati e per questo hanno allertato la polizia.

Si tratta di quattro giovani eritrei, tutti di circa vent’anni di età, che poi hanno dichiarato agli agenti che si erano allontanati dal centro di accoglienza di Pescasseroli.
Sul posto è arrivata una pattuglia della Stradale e subito dopo la volante del commissariato di Avezzano. Gli agenti hanno caricato i quattro ragazzi, in Italia come richiedenti asilo e li hanno accompagnati in commissariato. Qui hanno proceduto con l’identificazione.
I quattro giovani eritrei pare abbiano raccontato che a Pescasseroli non si trovano bene, perché non si sentono inseriti nella società e non ci sono ragazze.

I migranti hanno poi raccontato di essersi allontanati dal centro il giorno prima e di essere arrivati in autostrada a piedi.

Qualche settimana fa, un episodio analogo è accaduto con un ragazzino ospite al centro di accoglienza di Civita d’Antino. In questo caso è stato ritrovato dai carabinieri di Avezzano che lo hanno riaccompagnato a Civita. Ad Avezzano era arrivato in treno ma poi non sapeva più dove andare.




Lascia un commento