Primo maggio all’insegna della trasparenza a Celano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano – A Celano un 1 maggio all’insegna della trasparenza con l’iniziativa “Il Gazebo della Trasparenza” organizzata dall’Associazione NOI LiberaMente. Nel Contact Point allestito nella centralissima Piazza IV novembre dove, peraltro, è stato distribuito il periodico NOILiberaMente nel giro di 4 ore sono state raccolte oltre 400 firme per le campagne di cittadinanza attiva e partecipazione politica promosse.

I cittadini hanno avuto la possibilità di intervenire su 4 questioni di rilevanza politico-amministrativa: una petizione sulla trasparenza degli atti pubblici con la quale si chiede al sindaco di Celano maggiore attenzione per la trasparenza amministrativa, una petizione popolare sull’acqua pubblica, 2 referendum (abolizione del premio di maggioranza per l’elezione della Camera dei Deputati e abolizione dei capilista bloccati per l’elezione della Camera dei Deputati).

Il gazebo della Trasparenza ha trasformato la Piazza in agorà e intorno al punto di contatto si sono formati spontaneamente capannelli di cittadini che hanno discusso democraticamente e liberamente di politica. “E’ stato un esperimento di partecipazione politica e di cittadinanza attiva – spiegano dall’associazione Noi LiberaMente – che ha riscosso molto successo andando oltre ogni aspettativa. Queste iniziative saranno organizzate in altri quartieri e nei borghi di Celano; ma anche in altri centri della Marsica, considerate le numerose richieste che abbiamo avuto sui nostri canali social”.




Lascia un commento