Primi giorni di scuola all’istituto Agrario Serpieri


Avezzano – Gli studenti delle classi prime dell’istituto Agrario “Serpieri” saranno i protagonisti di una settimana densa di attività laboratoriali nel verde parco e nelle aziende agrarie dell’istituto.

“Quest’avvio dell’anno scolastico” afferma la dirigente Cristina Di Sabatino “ci vede coinvolti, come comunità educante, in modo profondo.
Ogni anno l’accoglienza delle classi prime rappresenta un momento di particolare coinvolgimento emotivo, in primo luogo per gli studenti e le famiglie, ma anche per il personale docente e non docente. Si avvia un percorso che terrà insieme gli alunni, i docenti e tutto il personale per cinque anni, accompagnando la crescita personale e culturale dei ragazzi e delle ragazze.

Nella situazione sanitaria che stiamo vivendo tutto assume un valore amplificato ed è per questo che vedere nuovamente gli studenti animare gli edifici scolastici sarà ancora più bello.
Ed è proprio per accogliere serenamente i nuovi alunni che abbiamo organizzato, nelle tre sedi della scuola ad Avezzano, Pratola Peligna e Castel di Sangro, una settimana di accoglienza centrata sulla laboratorialità e sulla consapevolezza civica.”

Tra le diverse attività sono previsti interessanti laboratori d’indirizzo:

  • Riconoscimento e classificazione delle specie arboree del parco e del Bosco didattico;
  • Agricoltura e nuove tecnologie;
  • Il vigneto si racconta;
  • L’inverno in serra.
  • Altre attività, in linea con il recente inserimento dell’insegnamento dell’Educazione Civica, riguarderanno l’ambiente e l’agricoltura sostenibile.

Sono previste, inoltre, videoconferenze a cura di esperti del settore agroalimentare e titolari di aziende del territorio, In particolare:

  • Prof. Silverio Pachioli, dott. agronomo e accademico dei Georgofili, “Piante spontanee alimentari del territorio agricolo marsicano. Storie, curiosità, ricette”;
  • Prof. Luciano Crivelli, dott. agronomo, “Il centro di saggio” dell’Azienda Agritec Di Marcoberardini;
  • Dott. Riccardo Federici, titolare dell’Azienda Agricola Federici, “La coltivazione dello zafferano”.

Inoltre, aggiunge la dirigente, “come gesto simbolico e augurale pianteremo, insieme ai ragazzi delle prime, un nuovo albero nel parco dell’istituto. Si tratta di una bellissima palma che ci è stata donata dall’azienda “Vivai Santilli” di Celano che ringrazio di cuore”.

 


Invito alla lettura

Ultim'ora

Tutto pronto a Civitella Roveto per la Notte Bianca

Civitella Roveto – Tutto pronto a Civitella Roveto per l’attesissima Notte Bianca in programma per domani, mercoledì 10 agosto. Tanti gli eventi in programma che animeranno il paese a partire ...


Arte, musica e preghiera domani nel castello di Ortucchio

Ortucchio – La Pastorale del turismo dello sport e del tempo libero della diocesi, guidata dal direttore padre Riziero Cerchi, aderisce all’iniziativa della Cei «Ora ...

Arriva dalla Cina l’allarme per un nuovo virus: “mortalità al 70%, attacca fegato e reni”

Arriva dalla Cina l’allarme per un nuovo virus che per il momento ha infettato 35 persone in Cina, in particolare nelle province di Shandong e ...

La vita, le lotte e gli ideali di Romolo Liberale protagonisti dello spazio culturale a Luco dei Marsi

Luco dei Marsi – Voci, memorie, episodi di vita vissuta e condivisa che, attraverso lo sguardo diretto e l’esperienza personale dei narratori, tratteggiano la figura ...

L’attrice Giuliana De Sio stasera in scena a Celano con lo spettacolo “Favolosa”

Celano – Il teatro di Giuliana De Sio e la comicità di Sergio Sgrilli per il quarto appuntamento della seconda edizione del «Festival Adarte»: alle ...