Preziosi reperti archeologici della Marsica pronti per essere esposti ad Alba Fucens e ad Avezzano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – I depositi della Soprintendenza che si trovano a Celano custodiscono già da tempo i preziosi reperti archeologici individuati nella Marsica. Come viene spiegato attraverso un interessante post pubblicato dalla dottoressa Emanuela Ceccaroni sul profilo FB di “Fucino 2021. Archeologia a chilometro zero“, i nostri reperti sono a noi molto vicini.

La buona notizia che la Ceccaroni, funzionaria della Soprintendenza, fornisce è che tanti reperti a breve saranno esposti direttamente ad Alba Fucens e ad Avezzano: “in questo periodo stiamo chiudendo definitivamente la prima fase dei lavori del Museo” spiega l’archeologa.

Molti aspettano di poter visitare lo spazio museale di Avezzano, meglio definito “Museo Archeologico della Marsica“, per il quale esiste già il progetto definitivo (fondi Masterplan Abruzzo FSC 2016-2020 – Intervento di valorizzazione di Villa Torlonia e Parco Torlonia).