Preside di Carsoli a insegnati, alunni e genitori: “a scuola con distanze, mascherine e App Immuni”

Carsoli – La professoressa Florenza Marano, dirigente scolastico dell’Istituto Omnicomprensivo Statale di Carsoli, Scuola Infanzia e Primaria, Scuola Media e Liceo Scientifico, ha inviato un messaggio ai docenti, al personale ATA, ai genitori e agli alunni in vista della riapertura delle scuole. La dirigente ha voluto riassumere alcune indicazioni operative basilari, estrapolate dal verbale CTS e dalla nota ministeriale n. 1436 del 13/08/2020. Il CTS ha ribadito che la misura del distanziamento fisico, inteso come distanza minima di un metro tra le rime buccali degli alunni, rimane uno dei punti di primaria importanza nelle azioni di prevenzione del contenimento epidemico.

Scrive la prof.ssa Marano: “Tutte le aule dei nostri plessi sono state allestite in modo tale da garantire le opportune distanze. È raccomandato, tra le misure assolutamente opportune, l’utilizzo dell’applicazione IMMUNI. Il CTS, sin dalla seduta n. 92 del 02/07/2020, ne ha fortemente consigliato “l’adozione da parte di tutti gli studenti ultraquattordicenni, di tutto il personale scolastico docente e non docente, di tutti i genitori degli alunni. Il CTS ritiene che l’impiego congiunto di azioni di sistema, di monitoraggio clinicolaboratoristico, dell’applicazione IMMUNI costituisca uno dei punti chiave della strategia complessiva di prevenzione e monitoraggio del mondo della scuola””.

Si legge ancora nell’avviso: “L’utilizzo della mascherina è necessario in situazioni di movimento e in generale in tutte quelle situazioni (statiche o dinamiche) nelle quali non sia possibile garantire il distanziamento prescritto, che, proprio per la dinamicità che caratterizza il contesto scolastico, in tutte le eventuali situazioni temporanee in cui dovesse risultare impossibile garantire il distanziamento fisico, lo strumento di prevenzione cardine da adottare rimane l’utilizzo della mascherina, preferibilmente di tipo chirurgico“.