Presentazione a Canistro per Pane e polvere, il libro sui minatori di Capistrello



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Canistro – Ad un anno dall’uscita, continua ad esserci interesse nella Marsica per Pane e polvere, il libro di Gianluca Salustri che attraverso interviste e aneddoti, ripercorre le tappe salienti della storia degli operai di galleria di Capistrello. Una storia lunga un secolo e anche di più, che parte dal rifacimento dei cunicoli di Claudio da parte di Torlonia fino ai giorni nostri e che rende merito a una categoria professionale che da sempre caratterizza il centro rovetano.

La prossima occasione per conoscere da vicino l’autore e i suoi racconti è fissata per venerdì 10 agosto alle ore 18.00 presso il Caffè La Terrazza di Canistro Inferiore. Insieme all’autore sarà presente Mauro Antonini.

IL LIBRO
Pane e polvere è il racconto di una comunità, quella di Capistrello, che da più di cento anni vede i suoi figli entrare nelle viscere delle montagne per costruire acquedotti, dighe e chilometrici tunnel autostradali. Un paese che ha fatto del lavoro in galleria il suo vanto e il suo orgoglio, la sua croce e la sua delizia.

Dalla costruzione dei Cunicoli di Claudio riutilizzati poi dal Principe Torlonia per prosciugare il Lago Fucino, fino al Traforo del Gran Sasso e ai tunnel dell’Alta Velocità ferroviaria, questo libro ripercorre, attraverso aneddoti e testimonianze dirette dei protagonisti, le tappe e le vicende più significative del borgo abruzzese che ha prestato i suoi uomini migliori all’Italia e al mondo intero. Spesso senza vederli tornare indietro.

A luglio 2017 Pane e polvere ha vinto la prima edizione del festival letterario Controsenso dedicato ai libri abruzzesi sul territorio.

L’AUTORE
Gianluca Salustri, abruzzese forte e gentile, è redattore di contenuti con penna e tastiera e collabora con diverse case editrici e agenzie di comunicazione.
Dal 2015 è animatore del blog Qualche riga d’Abruzzo, spazio in cui la regione verde d’Europa viene raccontata attraverso le narrazioni che se ne fanno nei libri e sul web.
Convinto sostenitore delle tesi e delle istanze culturali, è da sempre impegnato all’interno dell’Associazione Culturale Arzibanda, che da oltre venti anni organizza l’omonimo festival di musica e teatro nel centro storico di Capistrello. Pane e polvere è il suo primo libro.




Lascia un commento