Premio Adriatico 2021, doppia soddisfazione per Pescina: Premio alla Memoria a Ignazio Silone e alla Politica al sindaco Mirko Zauri



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Pescina – Quella del 30 ottobre 2021 è stata certamente una giornata ricca di emozioni e soddisfazioni, soprattutto per la città di Pescina, premiata doppiamente in occasione della terza edizione del Premio Adriatico 2021.
Il Premio Adriatico 2021 è una manifestazione in cui vengono riconosciuti i meriti alle varie personalità, provenienti da ogni singola regione italiana o nazione straniera che si affaccia appunto sul mare Adriatico, che in qualche modo si sono distinte nel proprio ambito per la professionalità e per gli obiettivi raggiunti.
È sul catamarano Zenit nel porto di Termoli, luogo scelto per la cerimonia di premiazione, che l’orgoglio marsicano ancora una volta ha avuto la meglio.

Infatti il sindaco di Pescina, Mirko Zauri, ha ricevuto il Premio per la Politica, mentre il famoso scrittore pescinese Ignazio Silone è stato omaggiato del Premio alla Memoria.
Con un lungo post su Facebook il sindaco Zauri ha espresso la sua gratitudine e la sua gioia per questo riconoscimento che fa onore alla città di Pescina e alla Marsica intera: “Giornata piena di emozioni quella trascorsa ieri a Termoli. Città scelta per il Premio Adriatico 2021, un mare che unisce. Tante le regioni coinvolte
Tante le persone, tanti i premiati su diversi temi e per diversi meriti.
Per la regione Abruzzo il premio alla MEMORIA…
Premio dato al nostro illustre concittadino IGNAZIO SILONE.
Altro premio, quello POLITICO dato alla mia persona, per l’importanza, per l’impegno, per l’importanza della diffusione responsabile dello sviluppo e conoscenza del nome e del pensiero Siloniano su tutto il territorio.
Tante le persone conosciute, tanti sono stati i confronti su temi diversi, tanti i meriti di persone che si spendono per tutti e per giusto merito sono stati premiati.
Questo premio l’ho voluto dedicare a chi ha creduto in me e in maniera fisiologica a tutta la città di Pescina, che responsabilmente più che mai mi sono sentito di rappresentare ieri.
Un grazie per il supporto in presenza dell‘Assessore Antonio Odorisio e il Presidente del consiglio comunale Vincenzo Parisse e dei tanti che seppur non presenti hanno fatto sentire la loro vicinanza.
Un piacere la conoscenza del Sindaco della città di Termoli, del comandante del porto di Termoli, del capitano del Catamarano Zenith, del Sig. Guidotti, ma soprattutto un ringraziamento va a Massimo Pasqualone, a Maria Basile, a Loris Di Giovanni, al Console Onorario Rep. di Moldavia Prof. Roberto Galanti per aver reso tutto molto più piacevole e per la fiducia dimostrata”
.