PowerCrop, Verdecchia: “Il ‘NO’ all’impianto ora è ufficiale”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “Il dipartimento opere pubbliche della Regione Abruzzo ha trasmesso la determinazione dirigenziale che ufficializza l’esito negativo del procedimento di autorizzazione unica per la costruzione e l’esercizio dell’impianto Powercrop.  Lo rende noto l’assessore all’ambiente Roberto Verdecchia, dopo aver visionato la nota giunta in Comune.

“Si conclude così – continua la nota – accogliendo tutte le nostre istanze, una battaglia finita con il miglior epilogo possibile che scongiura definitivamente la realizzazione nel nostro territorio di un impianto di produzione di energia elettrica della potenza di 30MW, che avrebbe messo in ginocchio le nostri migliori risorse e il loro sviluppo. Inoltre, nella conferenza di servizi dello scorso 21 aprile, il Comune di Avezzano aveva presentato il parere del sindaco Giovanni Di Pangrazio in qualità di autorità sanitaria locale, a seguito della nota ASL del 19 aprile 2016, che segnalava la presenza di un asilo nelle immediate vicinanze del sito di progetto ed evidenziava il possibile disturbo olfattivo, di emissioni acustiche, traffico dei mezzi e criticità sugli aspetti epidemiologici, confermando, così, il “parere altamente negativo” alla realizzazione dell’impianto”.

“A vincere – conclude – è la tutela dell’ambiente e il rispetto della nostra terra, la sinergia tra istituzioni nella loro espressione politica e tecnica, nonché la determinazione delle associazioni ambientaliste, punto di forza e costante stimolo affinché arrivassimo fin qui. Mentre gli artisti della strumentalizzazione cavalcavano la seria vicenda con inutili polemiche che poco erano necessarie alla causa, grazie all’ottimo lavoro di squadra con la Regione Abruzzo, il Comune di Luco, le associazioni ambientaliste e tutte le organizzazioni legate al mondo agricolo, abbiamo dato una risposta concreta in piena sintonia con le esigenze del nostro territorio. Da oggi, gli strilloni avranno da chi imparare”.




Lascia un commento