PNALM e inclusione sociale, sottoscritto protocollo di intesa con il Centro di Accoglienza Straordinaria “Lo scoiattolo”

Regione – Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e l’inclusione. Un binomio vincente che fa parte degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) del Parco e che viene perseguito attraverso un protocollo di intesa con il Centro di Accoglienza Straordinaria (CAS) “Lo scoiattolo”.

L’inclusione fa parte della missione dei Parchi! L’inclusione sociale fa parte degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) individuati dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e le aree protette, quali laboratori di sviluppo sostenibile, sono tra i luoghi dove è a maggior ragione necessario che questi obiettivi vadano perseguiti con il massimo degli sforzi. Per questo il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ha sottoscritto un protocollo di intesa con il Centro di Accoglienza Straordinaria (CAS) “Lo scoiattolo”. Il protocollo è volto a favorire, nell’ambito delle politiche sociali, il percorso di integrazione di uomini e donne richiedenti asilo politico, ospiti della struttura sita a Pescasseroli” scrive il PNAML.

Ad oggi, hanno iniziato a collaborare con il Parco quattro persone provenienti dal Centro: tre ragazzi si occuperanno della manutenzione ordinaria della sede del Parco e dello Zoo, mentre un altro ragazzo, di origine irachena, dal momento che vanta la conoscenza di molte lingue oltre l’Italiano, sarà in supporto al personale del Centro Natura di Pescasseroli nell’accoglienza dei turisti stranieri” continua.

La speranza del Parco è che la collaborazione, a titolo gratuito, prevista dal neonato progetto, rappresenti un’occasione per facilitare a queste persone l’inserimento nel tessuto sociale del territorio che li ha accolti e di maturare un’esperienza che le arricchisca da un punto di vista umano e professionale, con la speranza che presto la loro richiesta d’asilo venga accolta!” conclude.