Piogge intense in arrivo sulla Marsica

Salve e ben ritrovati al consueto aggiornamento di Meteorologia.
Meteo Marsica
Nel corso della giornata di giovedì, su tutto il nostro territorio marsicano si attiveranno condizioni meteorologiche spiccatamente variabili, attraverso il transito di una perturbazione proveniente dal Nord Europa, la quale interesserà sia la Marsica che il resto delle regioni di nord-est, centrali adriatiche e meridionali. Tuttavia, il fronte freddo sarà molto rapido, accompagnerà una nuvolosità sempre più compatta tra martedì e mercoledì, associata a rovesci di pioggia a partire da giovedì, quando si rinforzeranno tese e fredde correnti settentrionali, recanti masse d’aria fredda in quota di origine artico-marittima. Le nebbie tenderanno a dissolversi in queste ultime giornate, per via del rimescolamento d’aria e, tra mercoledì e giovedì, le temperature inizieranno ad abbassarsi su valori più tipici di questo periodo invernale. Nella giornata di giovedì, non saranno esenti nevicate fino a bassa quota, esse si manifesteranno moderatamente e saranno solo di breve durata. Una breve tregua, tracciata dall’alta pressione, avverrà nella giornata di venerdì, quando le nebbie e le foschie invaderanno di nuovo la conca del Fucino e le vallate limitrofi, quali la Valle Roveto e la vallata tra Scurcola Marsicana e Tagliacozzo. Nella giornata di sabato, il tempo resterà stabile e in parte soleggiato; nella giornata di domenica, invece, un’intensa perturbazione di origine atlantica in discesa dalle regioni di nord-ovest, innescherà un brusco peggioramento del tempo su tutta la Marsica e una tesa ventilazione meridionale, il quale si manifesterà anche mediante un aumento delle nuvole e dei rovesci di pioggia. Nella tarda serata della giornata di domenica, l’intenso sistema perturbato potrebbe dare luogo a piogge anche a carattere temporalesco, rovesci che potrebbero assumere localmente anche forte intensità. Un miglioramento si avrà solo ad inizio settimana.
Evoluzione del tempo
Come tutti sapete, nella giornata di giovedì, ci sarà un deciso cambio di rotta: l’alta pressione sradicherà le sue radici dal Mediterraneo, per via dell’espansione dell’Anticiclone delle Azzorre verso nord, che avverrà esattamente tra mercoledì e giovedì. Nella giornata di giovedì, lungo i bordi orientali dell’Anticiclone delle Azzorre, scenderanno masse d’aria fredda di origine artico-marittima, queste ultime accompagnate da un fronte freddo e perturbato. La perturbazione dal Nord Europa, scivolerà repentinamente verso la nostra penisola, interessando le regioni di nord-est nella notte di mercoledì e dando luogo ad un vortice di bassa pressione. Esso traslerà verso sud-est molto rapidamente, facendo sì che i rovesci e i temporali interessino le coste adriatiche settentrionali, centrali e meridionali, nonché il resto delle regioni centrali e centro-meridionali. Nelle aree interne appenniniche, in particolare dell’Appennino centrale, le piogge si trasformeranno in neve nella stessa giornata di giovedì, favorendo brevi nevicate fino a bassa quota. La neve cadrà sul capoluogo abruzzese, sul quale lo zero termico si abbasserà di quota, per via dell’ingresso repentino d’aria fredda artico-marittima, mediante tese correnti settentrionali. I bianchi fiocchi interesseranno anche i comuni della Marsica posti a quote inferiori ai 700-800 m. Ancora qualche sporadico fenomeno a carattere nevoso nella giornata di venerdì, seguito da un netto miglioramento del tempo e quindi da un cielo terso o sereno. Anche la giornata di sabato risulterà soleggiata, aumenteranno di nuovo le nuvole e il vento nella giornata di domenica, quando tese e temperate correnti meridionali accompagneranno un’intensa perturbazione atlantica, responsabile di rovesci di pioggia, localmente anche di forte intensità sia sulle regioni settentrionali che sulle regioni centrali tirreniche e meridionali.
Vi ringrazio per l’attenzione.

 



Lascia un commento