Piattaforma vaccini aperta ai donatori, l’Avis provinciale L’Aquila spiega come fare



L’Avis provinciale L’Aquila, nella sua opera di supporto, vuole rendere noto a tutti i propri iscritti e ai donatori in generale che, dal 5 giugno 2021, è possibile manifestare l’interesse ad esprimere il proprio consenso di adesione alla campagna vaccinale contro il Covid-19.

La procedura si articola in tre fasi:
– Nella prima si deve manifestare il proprio interesse attraverso la semplice iscrizione in piattaforma, tra la mezzanotte del 5 giugno e le 23:59 del 9 dello stesso mese.
Bisognerà avere a portata di mano la propria tessera sanitaria per inserire il codice fiscale ed il numero della stessa posto in basso a sinistra, che inizia con 8038000.
Una volta inseriti questi dati, il socio dovrà selezionare la casella relativa all’associazione di appartenenza e poi, nella sezione “Ulteriori comunicazioni utili per la manifestazione di interesse”, il numero identificativo e la data rilascio della tessera di iscrizione.
Il link di riferimento per la prima manifestazione di interesse è: https://sanitaonline.regione.abruzzo.it/portaleservizi/#/portaleservizisanitari/interesse-vaccini-covid-reg/donatorisangue
Va sottolineato che in questa fase, come nelle altre, la mancanza della tessera di riferimento può essere superata con l’esibizione del certificato di donazione rilasciato dal centro trasfusionale in cui è avvenuta la stessa.
Dalla mezzanotte del’11 giugno 2021 è poi possibile procedere con la prenotazione vera e propria andando all’indirizzo: https://accesso.prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/?c=prenotazionevaccino&cver=1&e=vaccine&man=&t=https%3A%2F%2Fprenotazioni.vaccinicovid.gov.it%2Fcit%2Findex.html&ver=v3-java-3.6.1 della piattaforma di prenotazione e, attraverso i dati inseriti in precedenza e con la mail ricevuta il 10 giugno, contenenti le informazioni utili alla vaccinazione stessa, si può procedere alla prenotazione.
Se si è già prenotati, bisogna cancellare la precedente prenotazione.
– Come ultimo step si procederà alla vaccinazione vera e propria, quando si verrà chiamati dalla ASL1, esibendo la tessera di iscrizione associativa o il certificato rilasciato dal centro trasfusionale.
L’Avis provinciale L’Aquila, nel voler ricordare l’importanza della prevenzione e della salute del donatore, raccomanda a tutti di vaccinarsi come gesto a tutela della propria salute e di chi, trovandosi nella necessità di ricevere trasfusioni o emocomponenti, soffre una situazione di gravi problemi di salute.