Pezzopane: “Lo Stato investa sulle autostrade abruzzesi, solo le tariffe dei pedaggi non bastano”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila. “La misura con cui nella manovra viene previsto il trasferimento diretto ad Anas dei canoni che il Gruppo Toto, concessionario della Strada dei Parchi, paga al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti va rivista.

Come ho denunciato più volte con interrogazioni e interventi in Aula, le autostrade A24 e A25 sono vie che collegano l’Abruzzo con Roma e la loro manutenzione è una priorità assoluta, tanto più che le amministrazioni locali hanno evidenziato la necessità di mettere in sicurezza gran parte dei viadotti. Oggetto delle mie rimostranze è stato anche il continuo aumento dei pedaggi: il trasferimento diretto ad Anas dei canoni del concessionario finirebbe per causare ulteriori rincari ai danni dei cittadini, soprattutto pendolari, e questo è inaccettabile”. Lo dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane.
“In via ordinaria – prosegue Pezzopane – i costi di manutenzione e gli investimenti di un’autostrada rientrano nei costi di gestione e vengono pagati con i pedaggi. Ma a causa dei terremoti e della presenza di molti viadotti, i costi di manutenzione della Strada dei Parchi sono aumentati in modo imprevedibile al momento dell’assegnazione della concessione. Per questo le tariffe sono aumentate, perché i costi superano i ricavi dovuti agli accessi sull’A24 e sull’A25.

Sono necessari 1 miliardo e 200 milioni di investimenti e non è possibile caricarli al 100 per cento sulle tariffe autostradali dei prossimi 10 anni. Sarebbe un salasso che condannerebbe l’Abruzzo. Serve un intervento pubblico, il proprietario dell’infrastruttura, cioè lo Stato, deve investire. Ma il trasferimento all’Anas di circa 650 milioni di euro provenienti dagli incassi va invece nella direzione opposta, drena risorse. Il mio appello va al Governo: quante risorse intende investire sulle autostrade d’Abruzzo? Io credo che quella misura vada rivista, proprio per agevolare lo stanziamento prioritario di risorse pubbliche per la sicurezza sull’A24 e l’A25”.




Lascia un commento