Pezzopane e amministratrici marsicane insieme per dire No alla violenza sulle donne



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Collarmele – Partecipata ed emotivamente coinvolgente la tavola rotonda organizzata dall’amministrazione comunale di Collarmele, sul tema della violenza sulle donne e di genere. Molte amministratrici locali hanno risposto all’appello del piccolo comune marsicano sempre molto sensibile a queste tematiche.

Oltre alle amministrativi di Collarmele Sara D’Agostino, Silvana D’Avolio e Aquila Loredena , hanno voltuo dare il loro contributo alla discussione il vicensindaco di San Benedetto Dei Marsi Maria Di Genova e l’assessore alle politiche sociali Erminia Raglione, l’assessore di Pescina Luigi Soricone, Giulia Maccallini consigliere comunale di Cerchio, il sindaco di Scurcola Marsica Maria Olimpia Morante e Valeria Nuccetelli consigliere Comunale, il vice sindaco di Gioia dei Marsi Emiliana Longo, l’assessore Eliana Morgante e il consigliere Cinzia Contestabile di Celano; presenti anche varie associazioni del territorio, il comitato pari opportunità di Trasacco e la casa delle donne di Avezzano.

Dall’incontro moderato da Tina D’Andrea e concluso dall’intervento della senatrice Pezzopane Stefania, che ha fatto il punto anche sull’evoluzione normativa, è nata l’idea di creare una rete di amministratrici della Marsica che possa essere punto di riferimento per le donne in difficoltà. Il sindaco Antonio Mostacci ha voluto ringraziare tutti i presenti ed ha accolto con entusiasmo ed interesse questa voglia di unire le forze delle amministrativi marsicano per integrare il territorio il più possibile. Che questa idea nasca da un piccolo centro come il nostro può assumere significati ancora più importanti e spero tanto che questo “semino” lanciato stasera da queste donne straordinarie possa far nascere qualcosa di nuovo per il nostro territorio in termini di ascolto.




Lascia un commento