Per salvarsi i camosci ora puntano in alto: Piero Papa vince la ventesima edizione del Premio Polidoro



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

L’Aquila – E’ Piero Papa il vincitore della ventesima edizione del “Premio Polidoro”, per un articolo dal titolo ”Per salvarsi i camosci ora puntano in alto”, apparso sul settimanale “Venerdì” di Repubblica. Il secondo premio è stato attribuito a Nicolino Farina per l’articolo ”Il vino cotto nella storia e nella tradizione teramana”, pubblicato sull’Araldo. Il terzo premio è stato assegnato a Loredana Lombardo per l’articolo “Cimitero monumentale dell’Aquila, un tour tra magia e storia”, pubblicato sul Capoluogo.it.

Menzioni speciali sono state attribuite a Maurizio Di Fazio (l’Espresso) e Adele Di Feliciantonio (Il Centro). Il Premio alla carriera è stato assegnato, dal Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti, a Francesco Totoro. La cerimonia di consegna dei Premi si terrà il 16 dicembre, alle ore 10:30, nella sala Ipogea di palazzo dell’Emiciclo, all’Aquila.

Nella foto i componenti la giuria presieduta dal prof. Walter Capezzali e da Marina Marinucci (Odg), Angela Ciano (Fondazione Carispaq), Duilio Rabottini (Regione Abruzzo) e Luca Marchetti (Bper Banca).

Comunicato stampa Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo



Leggi anche