Paga la casa per la notte di Capodanno, ma è solo una truffa. Sarebbero decine i casi analoghi



Pescasseroli – Sperava di trascorrere l’ultimo dell’anno in montagna, ma i suoi soldi sono finiti nelle tasche di due truffatori. La sfortunata vicenda ha colpito una giovane che voleva trascorrere la notte di Capodanno in Abruzzo. Si era così messa alla ricerca di una casa e, pensando di averla trovata, aveva preso contatti con il sedicente affittuario.

“Spero – scrive la giovane – che in futuro altre persone non incappino nella truffa per affitti di case a Pescasseroli come è successo a noi. Abbiamo trovato l’annuncio di una casa a Pescasseroli in Via Erminio Sipari 10 per la notte di capodanno. Dopo aver chiesto informazioni ci è stata data una mail per richiedere ulteriori informazioni e alla nostra conferma ci viene richiesto un anticipo di 100€ da inviare tramite bonifico e al più presto, visto che ci sarebbero stati anche altri interessati alla casa. Il 29 Dicembre mi contatta su Facebook la presunta moglie dell’inserzionista che mi dice testuali parole: ‘E ancora non sa nulla? Bah. Che mio marito sta in ospedale per Covid e purtroppo si deve annullare tutto e la settimana prossima le manda il rimborso’.

Ovviamente poteva essere plausibile e, anche se comunque non avevo ricevuto alcuna mail, ho provato a pensare che fosse vero. Se non che ieri sera vado a cercare il profilo Facebook dell’ inserzionista e scopro che è stato cancellato. Come anche l’inserzione. 100€ non sono tanti, ma sapere che ci sono persone che si approfittano della fiducia degli altri in un periodo come questo che stiamo vivendo è davvero triste”.

Non si tratterebbe di un caso isolato. Altre persone sarebbero state truffate con le medesime modalità. Quanto accaduto è stato denunciato.




Leggi anche