fbpx

Ospedale di Avezzano. Simone Angelosante fa il punto della situazione: “Tutto sta tornando alla normalità ma c’è carenza di primari”

Avezzano – Simone Angelosante, consigliere regionale Lega, interviene in merito alla situazione dell’Ospedale di Avezzano. Il suo intervento giunge a seguito dell’audizione in Commissione sanità dell’assessore Nicoletta Verì, del direttore generale ASL1, Roberto Testa, e del direttore sanitario ASL1, Maria Simonetta Santini. Angelosante ribadisce che, per fortuna, nella Marsica, la pandemia non ha provocato i danni che, invece, ha generato in altre aree della nostra Regione. Inoltre fa presente che “a seguito di una riunione che la direttrice sanitaria ha avuto ieri con gli operatori sanitari di Avezzano, una delle due aree grigie verrà dismessa“.

L’Ospedale ripartirà tornando a offrire tutti i servizi. In merito al personale, riferisce Angelosante, gradualmente tutti gli operatori dislocati a L’Aquila, a seguito dell’emergenza Covid, stanno tornando ad Avezzano. Il concorso della ASL per l’assunzione di infermieri è stato uno degli argomenti affrontati nel corso dell’audizione: “gli ospedali sono sì le strutture ma sono anche le persone che vi operano all’interno ed avere degli infermieri stabilizzati, assunti a tempo indeterminato, è garanzia anche per l’attaccamento al lavoro che queste persone possono avere“, dichiara il consigliere.

La nota dolente giunge alla fine. Angelosante fa rilevare che il problema più grave dell’Ospedale di Avezzano è rappresentato dalla carenza di primari. “L’Ospedale di Avezzano oggi è in deficit per quel che riguarda le strutture apicali. Abbiamo molti “facenti funzioni” che sono bravi e fanno il loro lavoro però è evidente che un primario vincitore di concorso e ha la responsabile di un reparto è sicuramente una persona che ha l’autorevolezza ma anche l’autorità per poter gestire al meglio i reparti“.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend