Ortucchio, archiviata l’inchiesta sul piano regolatore



Ortucchio – Erano finiti sotto inchiesta per la variante al piano regolatore, accusati di abuso d’ufficio dalla Procura di Avezzano. Ora è arrivata l’archiviazione del procedimento nei confronti del Sindaco di Ortucchio, Raffaele Favoriti, e degli amministratori comunali Mauro Favoriti, Guido Taglieri, Roberto De Benedictis, attuale presidente del consiglio, Franco Martellone, Fernando Di Genova, Annunziata Petrucci, Berardino Gargale.

I fatti risalgono al mese di novembre del 2018 e secondo l’accusa la variante era stata approvata a vantaggio degli indagati e dei propri congiunti. Gli amministratori, difesi dall’avvocato Roberto Jageregger, sostenevano invece di essersi allontanati al momento del voto. Era stata disposta dal pubblico ministero, Maurizio Maria Cerrato, una consulenza tecnica e alla fine il giudice, Daria Lombardi, ha archiviato per insussistenza del fatto sul piano materiale e assenza di profili di dolo.

“L’esposto era partito dai consiglieri di opposizione Federico D’Aulerio, ex sindaco, e Guido Pignanacci. L’iniziativa intrapresa dai consiglieri comunali di opposizione, che tra l’altro non parteciparono neanche alla seduta del consiglio interessata – ha commentato il sindaco Raffaele Favoriti – ha determinato notevoli danni non solo all’immagine dei consiglieri comunali, e in alcuni casi alla loro professionalità, ma all’intera popolazione che si è vista costretta a dover rinunciare ad ogni iniziativa edilizia e di investimento a causa del rallentamento del piano regolatore generale. Non escludo che possano essere attuate iniziative giudiziarie dirette ad accertare eventuali responsabilità penali e richieste di risarcimento”.



Leggi anche