Orso in paese, concordata una strategia per scongiurare ‘incidenti’



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

San Sebastiano dei Marsi– La continua presenza da oltre due mesi, nel centro abitato del paesino del Giovenco, dell’orso Amareno ha portato i responsabili del Parco d’Abruzzo a organizzare un incontro con i cittadini del posto. E, nel corso di una affollatissima assemblea, il Parco da una parte e gli stessi abitanti di San Sebastiano dei Marsi e Bisegna dall’altro, hanno concordato una strategia comune per cercare di porre in essere misure atte a scongiurare eventuali “incidenti” sia alla popolazione che allo stesso orso.

14371891_974062952723344_1551891183_nIntanto l’Ente parco, per bocca del presidente Antonio Carraro, ha assicurato una sorveglianza costante, soprattutto nelle ore di mattina (in cui la presenza dell’orso si è fatta maggiormente costante), per assicurare una certa serenità in particolare ai pendolari (soprattutto studenti) che devono raggiungere la fermata del pullman. Ultimamente, tra l’altro, anche un orso più adulto si è visto aggirare nelle vicinanze centro abitato.

Lo stesso sindaco del comune di Bisegna, Antonio Mercuri, per salvaguardare l’incolumità delle persone e dello stesso orso, ha emesso un’ordinanza che fa divieto all’interno dei centri abitati di rincorrere il plantigrado con qualsiasi mezzo (macchine ed altro) e invita i cittadini di attenersi alle disposizioni impartite dagli operatori del Parco in caso di “operazioni di dissuasione”.




Lascia un commento