Olimpia Morgante primo sindaco donna del Comune di Scurcola Marsicana



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Scurcola Marsicana – Parlare di elezione in questo ultimo periodo porta a molteplici divergenze di opinioni, ed il risultato finale è una percentuale alta di astensionismo al voto. Anche alcuni degli elettori di Scurcola Marsicana fanno parte di quella percentuale che si è astenuta dal compiere il proprio dovere civico, ma chi ha creduto nel cambiamento ha portato Maria Olimpia Morgante ad essere eletta con la lista “Rinnovamento in Comune” con 944 voti ed il 52,47% delle preferenze.

Pertanto, Maria Olimpia Morgante entra di diritto nella storia del Comune di Scurcola Marsicana come la prima donna divenuta Sindaco.

Prima donna ad essere candidata sindaco, era certa di essere eletta?
“Questa vittoria non mi ha del tutto sorpresa, diciamo che in cuor mio lo sentivo, perché andando in giro sono stata molto incoraggiata e in tanti mi esortavano a presentarmi come candidata sindaco. Bisogna anche riconoscere che sono stata già amministratore e, ancor più importante , sono una cittadina di Scurcola Marsicana e ho costantemente preso parte alla vita attiva del paese. Sono stata presente in tanti ambiti ed ho avuto sempre ottimi rapporti con le persone.”

Quale il primo passo di questa nuova Amministrazione?
“La nostra lista si chiamava “Rinnovamento in comune” e quindi abbiamo idea di dare proprio questa svolta, questo cambiamento a questo paese un pò sonnacchioso, perché le potenzialità ci sono. Ci sono tanti ragazzi in gamba con spiccate capacità e caratteristiche specifiche, è un paese che può dare tanto. Si potrebbe fare di più, si deve fare di più, perché è davvero un peccato che Scurcola venga ricordata solo per le manifestazioni estive. Il nostro Paese è una realtà da scoprire giorno per giorno, è un borgo medioevale che ha la sua storia, le sue tradizioni, le sue peculiarità che vanno valorizzate, così come riscoprire il senso del vivere insieme della comunità”

Come intende risvegliare da questo torpore la sua comunità?
“Siamo già al lavoro per meglio individuare quali possono essere le criticità di questo paese, anche se bene o male abbiamo presente qual’ è la situazione. Chiaramente ci muoveremo in tanti ambiti, andremo a toccare varie problematiche. Abbiamo intenzione di incontrare la gente, sempre e comunque , esaminare decisioni condivise quando ci sarà da prendere provvedimenti importanti che possano riguarda la comunità e tutto quello che ne concerne”.

Quale allora la prima operazione di intervento?
“Partiamo proprio da un punto di vista urbanistico, contiamo di poter dare il contributo anche in questo senso. E’ stato messo in atto dalla precedente amministrazione, quindi adesso è esecutivo il nuovo piano di recupero del centro storico e poi andremo a valorizzare tutto ciò che c’è al suo interno.”

Maria Olimpia Morgante, imprenditrice agricola, geometra con un magistero in scienze religiose è ben consapevole della responsabilità che le è stata assegnata ma la sua è una vittoria accolta con gratitudine. E’ sposata da 34 anni ed ha 3 figli. Ama definirsi il Sindaco della gente e non un sindaco politico. Sin dall’inizio della sua campagna elettorale ha percepito le attese dei suoi concittadini e soprattutto il sostegno delle donne. Per la Prima Cittadina del Comune di Scurcola Marsicana il successo ottenuto è anche merito di coloro che sono uniti a lei per condividere i medesimi obiettivi.




Lascia un commento