Obbligo di Green Pass sui mezzi pubblici, Marsilio firma l’ordinanza con le regole in vigore dal 6 dicembre



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – Anche il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, formalizza le regole e gli obblighi che saranno in vigore a partire da lunedì 6 dicembre e fino al termine di cessazione dello stato di emergenza (Ordinanza n. 46/2021). In primis: l’obbligo di possesso di green pass per l’accesso ai mezzi di trasporto pubblici.

I mezzi di trasporto più importanti su cui vale la nuova regola sono: treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità; autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti; autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente.

Oltre a: funivie, cabinovie e seggiovie, qualora utilizzate con la chiusura delle cupole paravento, con finalità
turistico-commerciale e anche ove ubicate in comprensori sciistici, senza limitazioni alla vendita dei titoli di
viaggio; mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale.

Le disposizioni in questioni non si applicano ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.

Il Prefetto territorialmente competente deve adottare un piano per l’effettuazione costante di controlli, anche a campione, avvalendosi delle forze di polizia e del personale dei corpi di polizia municipale munito della qualifica di agente di pubblica sicurezza, in modo da garantire il rispetto dell’obbligo del possesso delle certificazioni verdi COVID -19.