Nuova legge urbanistica regionale, presentata piattaforma digitale per raccogliere proposte



Abruzzo – Presentata, questa mattina, a Pescara, la piattaforma informatica, progettata su proposta dell’assessore Nicola Campitelli, per dare avvio alla consultazione pubblica con il territorio, gli Enti e i cittadini, nell’ambito del processo partecipativo per la redazione della nuova legge urbanistica regionale.

Sono intervenuti, tra gli altri, il Presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, il Direttore regionale Pierpaolo Pescara e i componenti del gruppo di lavoro costituito per la redazione del testo di legge.

Partiamo dal basso anziché calare dall’alto una legge che ha un principale obiettivo: rigenerare il territorio, semplificare e avviare il processo di transizione ecologica – ha esordito l’assessore all’urbanistica Nicola Campitelli -. Le esigenze presenti rispetto al 1983, anno in cui è stata approvata la prima legge urbanistica, tuttora vigente, sono cambiate radicalmente. Prima – osserva ancora l’assessore – la pianificazione del territorio aveva l’obiettivo di disciplinare l’edificabilità, oggi, invece, il testo dovrà contenere i principi normativi che riducono il consumo del suolo e combattono gli effetti dei cambiamenti climatici“.

A seguito dell’approvazione delle linee guida, licenziate dalla Giunta, “la piattaforma informatica per la partecipazione attiva da oggi – ha detto l’assessore Nicola Campitelli – intende proporre appunto un metodo innovativo che prevede un confronto con le categorie e con la collettività per la stesura della legge urbanistica. Avviare una costante interlocuzione preventiva, infatti, con i territori, i comuni e gli stakeholder, aiuterà a costruire uno strumento pianificatorio efficace e condiviso, e consolida un processo di collaborazione ai vari livelli di governance del territorio“.

Il portale rimarrà aperto fino al prossimo 31 agosto 2021 e le osservazioni e le proposte saranno successivamente rese pubbliche. Link: https://www.regione.abruzzo.it/content/processo-partecipativo-la-lur

Fonte: Regione Abruzzo