Non toccate i cerbiatti: appello del WWF Abruzzo agli escursionisti



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – La bella stagione e la condizione pandemica in miglioramento inducono molte persone a riprendere le attività escursionistiche in tante delle zone naturalistiche d’Abruzzo. Ed è proprio a queste persone che WWF Abruzzo rivolge un appello importante: non toccate i cerbiatti.

Se vi capitasse di incontrare un piccolo cerbiatto accovacciato tra l’erba, si legge, non toccatelo: non è ferito è solo in attesa del ritorno della sua mamma. WWF Abruzzo spiega: se doveste toccarlo, al suo ritorno la mamma sentendo il vostro odore abbonderà il cucciolo. Quindi siate responsabili, date precedenza alla vita di questo cucciolo: prendersi cura di lui vuole dire non toccarlo.