Non si ferma all’alt dei carabinieri. Scattano le manette



Capistrello. A bordo di una BMW non si è fermato all’alt dei carabinieri al posto di controllo ed è fuggito.

Dopo un chilometro di manovre azzardate e pericolose in pieno centro cittadino, è riuscito a seminare l’auto dei militari che invece ha sbandato ed è andata a sbattere.

Prima della collisione i carabinieri sono però riusciti a prendere la targa della BMW e a chiedere rinforzi. Le ricerche del fuggitivo sono durate circa un’ora e hanno impegnato le pattuglie della Compagnia di Tagliacozzo e Avezzano. I militari hanno sorpreso il 29enne mentre camminava in zona Cese di Avezzano, dopo aver nascosto l’auto in un campo, e lo hanno bloccato. Per Daniel Andreozzi, residente a Capistrello, sono scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo guidava nonostante nel luglio 2015 gli fosse stata ritirata la patente. La sua auto è stata invece sequestrata.

Uno dei militari ha subito delle lesioni a causa dell’impatto ed è stato curato all’ospedale di Avezzano per contusioni e distorsioni varie. L’autovettura militare ha invece subito danni ingenti.

Del caso si occuperà il pubblico ministero Roberto Savelli e l’arrestato, sottoposto ai domiciliari, comparirà lunedì in Tribunale.




Leggi anche

Lascia un commento