Nomine del Clero della Diocesi di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “Colgo l’occasione dell’odierna festa di Santa Maria Maddalena, “l’Apostola degli Apostoli”, per rendere noti alcuni avvicendamenti nel ministero parrocchiale che saranno messi in atto dal 1 Settembre prossimo. Queste nomine vengono pubblicate ora al fine di preparare al meglio comunità e ambienti alla loro attuazione all’inizio del nuovo anno pastorale, perciò conto sulla fattiva e positiva collaborazione di tutti”. E’ quanto ha affermato in una nota dello scorso 22 luglio il Vescovo dei Marsi, Monsignor Pietro Santoro.

“Ringrazio il Collegio dei Consultori che in questi mesi mi ha aiutato nella riflessione e nel discernimento per questo compito assai delicato e complesso.
Ringrazio i presbiteri che, su loro richiesta o rispondendo all’invito loro fatto, hanno dato la loro disponibilità ai cambiamenti permettendo di comporre in modo nuovo il quadro assai articolato della presenza dei sacerdoti sul territorio, dovendo far fronte alle nuove situazioni che si sono create.
Ringrazio i presbiteri che, per raggiunti limiti di età, lasciano la diretta cura pastorale delle comunità loro affidate esprimendo il grande affetto di tutti per la dedizione alla diocesi e alle parrocchie loro affidate. Invoco dal Signore la pace e il riposo eterno per quei presbiteri che sono tornati alla casa del Padre e, insieme a voi, chiedo per loro al Pastore Buono, il premio dei buoni operai del Vangelo”.
“Pertanto a norma dei sacri canoni (CJC, can. 523) vi comunico le seguenti provviste di Parrocchie:
– a ERMILI DON GIUSEPPE viene affidata la cura pastorale della Parrocchia di San Giovanni Battista in LUCO dei MARSI;
– a GIANDOMENICO DON ILVIO viene affidata la cura pastorale della Parrocchia del Sacro Cuore in CELANO;
– a JI XIAN LIU (don Giuseppe) viene affidata la cura pastorale della Parrocchia di Santa Maria Assunta in LECCE dei MARSI;
– a JOFRE DON ALFREDO CESAR viene affidata la cura pastorale delle Parrocchie di San Giovanni Battista in ORTONA dei MARSI, Ss. mo Salvatore in ASCHI ALTO e Santa Maria della Pietà in CARRITO;
– a NSHOGOZA DON FRANCOIS XAVIER viene affidata la cura pastorale della Parrocchia di Santa Maria in MASSA D’ALBE e CORONA;
– a PICCIONI DON VINCENZO viene affidata la cura pastorale della Parrocchia di Sant’Isidoro in Borgo VIA NUOVA di AVEZZANO;
– a RETEGAN PADRE BASILIO o. carm. viene affidata la cura pastorale della Parrocchia di San San Giacomo in COLLE SAN GIACOMO, restando anche Rettore del Santuario della Madonna dell’Oriente;
– a ZAFIMANA DON BRUNO DAVID viene affidata la cura pastorale delle Parrocchie di San Sebastiano in OVINDOLI e San Pietro in ROVERE”.

“Viene costituita ad experimentum l’Unità Pastorale composta dalle seguenti Parrocchie:
– Parrocchia di Santa Maria delle Grazie in SANTE MARIE
– San Martino in CASTELVECCHIO
– Santa Maria delle Grazie in POGGETELLO
– Santa Maria degli Angeli in ROCCACERRO
– San Giovanni Battista in SAN GIOVANNI DI SANTE MARIE
– S. Antonio di Padova in TREMONTI
– San Michele Arcangelo in VALDEVARRI.
– A PELLEGRINO DON MICHELANGELO, Parroco di Santa Maria delle Grazie in
SANTE MARIE, viene affidata la cura pastorale di Santa Maria delle Grazie in
POGGETELLO e viene nominato moderatore dell’Unità Pastorale;
JMENEZ CORREA DON JOSÉ LUIS viene confermato nella cura pastorale delle
Parrocchie di Sant’Antonio di Padova in TREMONTI e Santa Maria degli Angeli in
ROCCACERRO;
– a KOT DON ANDREJ viene affidata la cura pastorale della Parrocchia di San
Giovanni Battista in SAN GIOVANNI DI SANTE MARIE;
– a PETRESCU DON ANTONIU viene affidata la cura pastorale della Parrocchia di
San Martino in CASTELVECCHIO e San Michele Arcangelo in VALDEVARRI.
Detti Presbiteri, in stretto accordo con il Moderatore, avranno la responsabilità di tutto il
territorio dell’ Unità Pastorale. Gli interessati prenderanno contatto con il Vicario Generale e con i Vicari Foranei per gli adempimenti necessari, in modo particolare la consegna dei bilanci e dell’Inventario parrocchiale; il vicario foraneo provvederà alla visione dei registri parrocchiali e constaterà lo stato della casa canonica. I Presbiteri interessati provvederanno, prima dell’inizio del nuovo ministero, ad
emettere la professione di fede e il giuramento come richiesto dal can. 833 del CJC.
Stabiliranno insieme al Vescovo e al Vicario Generale le modalità e il giorno
dell’ingresso”.

“Invito tutti ad aiutare le comunità a comprendere che le scelte sono state fatte solo
nell’interesse pastorale generale della Diocesi, a cui ogni sacerdote e ogni Parrocchia
devono conformarsi con generosa disponibilità.
Altre nomine e avvicendamenti, soprattutto negli Uffici e Servizi della Curia
Diocesana saranno resi pubblici prima della fine dell’estate.
Sono ben consapevole che «nella successione e nella continuità del ministero si
esprime l’indole pastorale della Chiesa, in cui Cristo vive e opera per mezzo di coloro ai
quali il Vescovo affida una porzione del suo gregge» (Benedizionale, n. 1985)”.

“A tutti i Presbiteri ora interessati il mio pensiero, con la preghiera e l’augurio
sincero. Su tutto il Presbiterio diocesano invoco la benedizione del Signore e la protezione
della Vergine Maria, Regina degli Apostoli, del nostro amato don Gaetano Tantalo e dei
Santi della nostra Chiesa marsicana””.




Lascia un commento