Neve e ghiaccio portano gli animali selvatici in paese, massima allerta per gli allevatori



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ortucchio. Animali selvatici affamati, che scendono in paese e che uccidono galline e pecore. Gli allevatori si “adeguano” e chiedono risarcimenti al Parco.

Il gelo dell’inverno, anche nelle montagne marsicane, rende difficile agli animali sfamarsi e così sempre più spesso i paesi vedono “l’incursione” di qualche orso ma anche dei lupi.

L’ultimo episodio si è verificato a Ortucchio, dove un orso è arrivato fino allo stazzo di un allevatore del posto.

“L’altro giorno, come ogni mattina, io e mio padre siamo arrivati alla stalla per controllare le pecore che abbiamo da circa dieci anni”, racconta Sandro Di Salvatore, “stavolta ci siamo trovati di fronte a una scena straziante. Da come ha agito si tratta presumibilmente di un orso”; va avanti, “l’animale ha afferrato e mangiato una pecora incinta, ne ha ferita un’altra e poi si è dileguato. Tutto intorno, infatti, c’è il verde.”

Di fronte all’animale dilaniato, i due allevatori hanno allertato una guardia del Parco per verificare i danni. L’animale, infatti, ha divelto la copertura dello stazzo.

“Ringraziamo le guardie del Parco e gli agenti della Forestale che sono prontamente intervenuti sul posto, offrendoci il loro supporto”, conclude Di Salvatore.

Le guardie parco e i Forestali, questi ultimi da qualche giorno confluiti nei carabinieri, hanno aiutato la famiglia Di Salvatore ha redigere un documento in cui vengono dichiarati i danni.

Gli allevatori Di Salvatore non ce l’hanno con l’orso, naturalmente. Evidentemente anche lui deve mangiare, come altri animali selvatici che poco trovano in montagna oramai.

 

[vc_row][vc_column][td_block_11 custom_title=”Leggi anche” post_ids=” 174195, 174797″][/vc_column][/vc_row]




Lascia un commento