Neve e ghiaccio portano gli animali selvatici in paese, massima allerta per gli allevatori



Ortucchio. Animali selvatici affamati, che scendono in paese e che uccidono galline e pecore. Gli allevatori si “adeguano” e chiedono risarcimenti al Parco.

Il gelo dell’inverno, anche nelle montagne marsicane, rende difficile agli animali sfamarsi e così sempre più spesso i paesi vedono “l’incursione” di qualche orso ma anche dei lupi.

L’ultimo episodio si è verificato a Ortucchio, dove un orso è arrivato fino allo stazzo di un allevatore del posto.

“L’altro giorno, come ogni mattina, io e mio padre siamo arrivati alla stalla per controllare le pecore che abbiamo da circa dieci anni”, racconta Sandro Di Salvatore, “stavolta ci siamo trovati di fronte a una scena straziante. Da come ha agito si tratta presumibilmente di un orso”; va avanti, “l’animale ha afferrato e mangiato una pecora incinta, ne ha ferita un’altra e poi si è dileguato. Tutto intorno, infatti, c’è il verde.”

Di fronte all’animale dilaniato, i due allevatori hanno allertato una guardia del Parco per verificare i danni. L’animale, infatti, ha divelto la copertura dello stazzo.

“Ringraziamo le guardie del Parco e gli agenti della Forestale che sono prontamente intervenuti sul posto, offrendoci il loro supporto”, conclude Di Salvatore.

Le guardie parco e i Forestali, questi ultimi da qualche giorno confluiti nei carabinieri, hanno aiutato la famiglia Di Salvatore ha redigere un documento in cui vengono dichiarati i danni.

Gli allevatori Di Salvatore non ce l’hanno con l’orso, naturalmente. Evidentemente anche lui deve mangiare, come altri animali selvatici che poco trovano in montagna oramai.

 

[vc_row][vc_column][td_block_11 custom_title=”Leggi anche” post_ids=” 174195, 174797″][/vc_column][/vc_row]



Leggi anche

Lascia un commento