Nasce Rete Confidi Cna, più sostegno alle piccole imprese



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Nasce Rete Confidi CNA: più sostegno alle piccole imprese e sistema rafforzato, il più grande Confidi dell’Italia centro-meridionale. La notizia diffusa dal direttore della CNA di Avezzano Pasquale Cavasinni che aggiunge: “Rafforzare la capacità delle strutture aderenti a sostenere le micro, piccole e medie imprese associate (mPmi) in materia di credito e potenziare il ruolo del sistema CNA e dei suoi strumenti: nasce con questi obiettivi Rete Confidi CNA, il più grande Confidi dell’Italia centro-meridionale per facilitare a micro, piccole e medie imprese l’accesso al credito in questa perdurante fase di difficoltà”.

 

Il nuovo organismo riunisce sette Confidi, tutte strutture appartenenti al sistema CNA, attive in cinque regioni: Lazio, Umbria, Campania, Abruzzo e Molise.  Si tratta di Coopfidi Lazio, Fidimpresa Abruzzo, Fidimpresa Umbria, Artigiancoop Viterbo, Artigiancredito Campania, Confidi CNA Molise, Garanzie artigiane Latina.

“Con quasi cento i punti distributivi sul territorio” continua Cavasinni “fra i quali l’ufficio di Avezzano a disposizione delle imprese dell’artigianato, dell’agricoltura, dell’industria, del commercio e dei liberi professionisti che hanno necessità di ricorrere al credito bancario ed usufruire delle garanzie dei nostri Confidi”. Questi sette organismi associano complessivamente circa 43mila piccole imprese alle quali garantiscono 565 milioni di finanziamenti bancari.  Nel 2016 hanno garantito oltre 160 milioni di finanziamenti. “Il marchio CNA da valorizzare” conclude Cavasinni “e la capacità di mantenere la missione di sostegno e vicinanza alle esigenze delle imprese sono i principali punti di forza di Rete Confidi CNA. Quest’aggregazione costituisce uno strumento fondamentale per rafforzare la capacità di agevolare l’accesso al credito di micro, piccole e medie imprese




Lascia un commento