Morino, consegnata la borsa di studio ENEL in ricordo del giovane Marco



Morino – Si è tenuta ieri, 28 dicembre, presso la sala consiliare del Comune di Morino, la consegna della borsa di studio “Enel-Marco Di Fabio” alla presenza della famiglia di Marco, del funzionario Enel Dott. Pasquale Angelini, del sindaco del Comune di Civita D’Antino dott.ssa Sara Cicchinelli, della dott.ssa Maura Fiocchetta, Assessore del Comune di Civita D’Antino con delega alla scuola e alle politiche sociali e dell’Amministrazione Comunale di Morino.

Marco, strappato troppo presto all’affetto dei suoi cari e dei suoi amici, è stato ricordato dal dott. Angelini, come un ragazzo per bene, appassionato del suo lavoro e apprezzato da tutti i suoi colleghi, il dott. Angelini congratulandosi con i ragazzi che hanno ottenuto la borsa di studio l’ha definita “il nome di un giovane per voi giovani”; Marco, residente a Civita D’Antino è stato ricordato anche dal sindaco Cicchinelli, al quale era legato anche da una profonda amicizia e che ha voluto ricordarlo per il suo essere solare, propositivo, e sempre pronto a mettersi a disposizione di chi ne aveva bisogno. “L’amministrazione di Civita D’Antino è disponibile per tutte quelle che saranno le iniziative in memoria di Marco, ricordarlo insieme è un altro passo che stringe ulteriormente la collaborazione con il comune di Morino già attiva da anni in diversi campi”. Il sindaco di Morino, Roberto D’Amico, ha ringraziato i presenti e prima di consegnare le borse di studio ai tre ragazzi che l’hanno ottenuta, congedando i presenti ha voluto ringraziare Enel e il sindaco di Civita D’Antino per la proficua collaborazione, ha ricordato Marco sottolineando: “la commozione dei presenti è stata un’ulteriore testimonianza del ricordo che un ragazzo come Marco ha lasciato in tutti noi qui presenti, un ragazzo di sani principi, amato dalla famiglia e dagli amici, che a sua volta li amava profondamente, amava il proprio territorio e lo viveva pienamente anche mettendosi a disposizione in tutte le iniziative che venivano promosse, la borsa di studio è un modo per ricordarlo, per onorare la sua memoria”.

Dopo la consegna delle borse di studio, l’Amministrazione Comunale ha incontrato i giovani morinesi discutendo con loro di bisogni, necessità, proposte per vivere al meglio il proprio paese e per parlare insieme delle prospettive di crescita personali e del territorio in un prossimo futuro.

“È stato un incontro assolutamente positivo, – ha dichiarato il sindaco di Morino –  lo scambio di idee tra noi e i ragazzi è fondamentale per venire incontro alle loro necessità e per capire quali sono le loro esigenze sul territorio; a causa del Covid abbiamo dovuto rimandare degli incontri che erano già stati programmati negli scorsi anni ma questo non ha fermato me e l’intera amministrazione dal voler ascoltare i nostri giovani così, appena ci è stato possibile, li abbiamo invitati e devo dire che la partecipazione è stata soddisfacente e gli argomenti trattati sono stati interessanti e stimolanti sia per noi che per loro. Ci siamo confrontati su diversi temi quali l’aggregazione, lo sport, lo sviluppo territoriale e turistico e loro sono stati interessati e propositivi. Prevediamo di continuare ad incontrarci nei prossimi mesi a cadenza regolare per poter creare insieme un piano di proposte da poter portare avanti insieme”.



Leggi anche